La Valle, un centro autogestito per la gioventù

concorso di progettazione - procedura ristretta

Candidature entro il 28 maggio 2021

Concorso di progettazione a procedura ristretta in unica fase per demolizione ricostruzione della zona sportiva Plans e costruzione di un centro autogestito per la gioventù nel Comune di La Valle (BZ).

Con il centro autogestito per la gioventù la zona sportiva di Plans mira a diventare un centro e punto di riferimento non solo per gli abitanti di La Valle, ma per l'intera Val Badia. È richiesto il progetto di un complesso attrattivo per un utilizzo attivo e pieno di vita durante tutto l'anno, aperto non solo ad associazioni e ai gruppi giovanili, ma anche alle classi scolastiche, alle famiglie, ai corsi di formazione e a corsi in generale. 

Nel programma funzionale sviluppato dal Comune, con la collaborazione delle diverse associazioni partendo dal risultato di un concorso di idee ad invito, sono previsti: 

  • spogliatoi con vani accessori per il campo sportivo, ufficio associazione sportiva, diversi depositi
  • Spazi comuni (bar con cucina, fitness, pista birilli, spogliatoi)
  • Palestra boulder
  • Soccorso alpino
  • Centro autogestito per la gioventù.

Il costo netto di costruzione stimato ammonta a 2.917.361,88 euro, oneri della sicurezza inclusi.

Posizione della zona sportiva Luns

Procedura concorsuale

Il concorso è preceduto da una procedura di PREQUALIFICA in forma PALESE dei candidati che oltre ai documenti richiesti dovranno presentare un progetto di referenza. Possono comunque far richiesta di invito anche chi non dispone del progetto di referenza, fra questi saranno sorteggiati altri quattro candidati.

Parteciperanno quindi alla FASE PROGETTUALE in forma ANONIMA 10 candidati selezionati sulla base del progetto di referenza e 4 candidati senza progetto di referenza, individuati tramite sorteggio pubblico.

Sono ammessi progetti di referenza inerenti opere di edilizia pubblica e privata. Il progetto di referenza può riguardare un'opera realizzata oppure un elaborato di concorso assegnatario di un premio o di un riconoscimento. Il progetto presentato deve avere una complessità simile a quella dell'oggetto del concorso e deve evidenziare nella sua presentazione l'inserimento dell'opera nel contesto esistente.

Possono partecipare architetti e ingegneri abilitati all'esercizio della professione e iscritti al relativo albo professionale con residenza e domicilio in uno Stato membro dell'Unione Europea o dello Spazio Economico Europeo (SEE) o in un paese che sia parte contraente dell'Accordo Generale sul Commercio di Servizi (GATS) dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO).

Premi 

La commissione giudicatrice dispone di una somma totale di 38.000,00 Euro per l'assegnazione di premi e riconoscimenti a progetti di particolare qualità.

- 1° premio: 13.300 euro
- 2° premio: 9.500 euro
- 3° premio: 5.700 euro
- per riconoscimenti è disponibile un importo complessivo di 9.500 euro.

Bando | ulteriore documentazione

pubblicato in data: