Acireale, restauro della chiesa S. Maria del Carmelo di Pennisi

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 5 ottobre 2021

La Diocesi di Acireale (CT) per restituire alla comunità locale la Chiesa della parrocchia di Pennisi, danneggiata dal terremoto di magnitudo 4.9 che ha colpito i centri abitati dell'Area Etnea nella notte del 26 dicembre 2018, ha bandito un concorso di progettazione che prevede l'elaborazione di una proposta di ristrutturazione e restauro dell'edificio ecclesiale, inteso come salvaguardia della costruzione sopravvissuta al sisma, mediante operazioni di consolidamento delle strutture e di conservazione delle superfici decorate e non.

In particolare viene richiesto di porre attenzione alla ristrutturazione e al restauro dell'edificio ecclesiale mediante opere di reintegrazione e rielaborazione di quanto crollato col sisma del 2018 al fine di restituire all'edificio la sua principale funzione di culto, rispettando il legame consolidatosi nel tempo fra la chiesa e gli abitanti della frazione di Pennisi. Si precisa fin d'ora che la demolizione totale dell'intero edificio è tassativamente da escludere. Tuttavia, si potranno svolgere interventi di demolizione parziale  al fine di garantire la sicurezza strutturale dell'edificio e sempre nell'ottica della salvaguardia del valore storico artistico delle parti.

Il limite di di spesa complessivo, stanziato per l'intero intervento è pari ad € 1.500.000,00, i partecipanti dovranno contenere la proposta progettuale entro questo importo. Il progetto dovrà permettere che, a conclusione dei lavori, vi sia il raggiungimento dell'agibilità nel rispetto di tutte le norme di legge e di settore prescritte.

Il concorso di progettazione è a procedura aperta articolata in due gradi, i team delle migliori 5 proposte ideative selezionate nella prima fase e sviluppate nella seconda si contenderanno il primo premio e i successivi incarichi di progettazione e servizi tecnici.

GIURIA

  • Arch. Christian Rocchi, tecnico di chiara fama esperto nella materia oggetto del Concorso, individuato dalla Stazione Appaltante, con funzione di Presidente della Commissione Giudicatrice;
  • Arch. Caterina Parrello tecnico di chiara fama esperto nella materia oggetto del Concorso, individuato dalla Stazione Appaltante, con funzione di componente della Commissione Giudicatrice; 
  • Arch. Angelo Vecchio rappresentante designato dall'Ordine degli Architetti di Catania, con funzione di componente della Commissione Giudicatrice;
  • Ing. Giuseppe Marano, rappresentante designato dall'Ordine degli Ingegneri di Catania, con funzione di componente della Commissione Giudicatrice; 
  • Don Angelo Milone, rappresentante della Stazione Appaltante

PREMI

  • per il 1° classificato è previsto un premio di € 5.000,00 (a titolo di acconto sul compenso spettante per il PFTE ); Il valore complessivo di tutto gli incarichi è pari ad € 152.500,00.
  • il 2°, 3°, 4° e 5° classificato riceveranno un rimborso di 1.500,00 Euro ciascuno

Avranno diritto al premio solo i concorrenti che conseguiranno al secondo grado del concorso un punteggio non inferiore a 40/100.  Agli autori di tutte le proposte meritevoli (primi cinque classificati più eventuali altre proposte meritevoli di menzione), previo esito positivo della verifica dei requisiti dei partecipanti, verrà rilasciato un Certificato di Buona Esecuzione del Servizio, utilizzabile a livello curriculare, sia in termini di requisiti di partecipazione che di merito tecnico nell'ambito di procedure di affidamento di servizi di architettura e ingegneria.  

Bando e ulteriore documentazione
[ concorsiawn.it/chiesa-carmelo-pennisi ]