Ravenna, un nuovo modo di abitare San Biagio Nord

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 22 ottobre 2021

Il Comune di Ravenna ha bandito un concorso di progettazione per la rigenerazione sociale, ambientale, architettonica e funzionale dell'ambito di San Biagio Nord.

Il programma di interventi - che coinvolge un'area di circa 18.155 mq - si è aggiudicato un finanziamento regionale di circa 5.300.000 euro piazzandosi al quarto posto nella graduatoria del bando Piers della Regione Emilia Romagna, e prevede azioni sinergiche che vanno dal restyling esterno e riqualificazione delle parti comuni di due edifici Erp, alla demolizione e ricostruzione di un terzo edificio in disuso, da recuperare ad Erp, alla rigenerazione/desigillazione/valorizzazione delle aree di pertinenza esterne dei parcheggi pubblici e del verde pubblico

Il valore complessivo dell'intervento ammonta a circa 7.500.000 euro e la differenza sarà coperta da risorse già disponibili che provengono da fondi di rotazione per alienazioni Peep.

Al momento San Biagio Nord si presenta in uno stato di forte degrado sia per gli edifici pubblici, e relative aree di pertinenza, che per le aree pubbliche esistenti. Il verde pubblico, pur di consolidato spessore e consistenza, non ha caratteri di fruibilità e socializzazione per la mancanza di attrezzature e arredi; i parcheggi e le sistemazioni delle aree esterne, frutto di un intervento degli anni 70/80, sono completamente realizzati in asfalto con assenza di alberi ed arbusti.

Obiettivi

L'Amministrazione intende intervenire principalmente per il perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • incrementare l'offerta di alloggi di edilizia residenziale pubblica mediante la realizzazione di n. 23 nuovi alloggi; 
  • attuare la rigenerazione urbana, ambientale, di coesione ed integrazione sociale di un ambito esistente della città consolidata; 
  • innalzare la qualità del vivere e dell'abitare attraverso il miglioramento delle condizioni di accessibilità e della sicurezza degli spazi e degli edifici pubblici, in applicazione dei principi dell'universal design; 
  • migliorare la permeabilità dei suoli, favorire il riequilibrio ecologico e la ricostituzione di un miglior habitat naturale nell'ambiente urbano con operazioni di desigillatura, andando a deimpermeabilizzare e ripavimentare, con pavimentazioni drenanti, i parcheggi e le aree di pertinenza pubbliche; 
  • migliorare le caratteristiche estetiche e meteo-climatiche degli edifici, per una migliore termoregolazione degli stessi, attuando un restyling esterno delle facciate; 
  • aumentare la qualità degli spazi pubblici e quindi la sicurezza reale e percepita attraverso la realizzazione di spazi arredati ed attrezzati per il gioco, la sosta, la socializzazione; 
  • offrire condizioni di residenzialità autonoma, in favore di persone fragili o disabili, che, superando il tradizionale intervento assistenziale, consentano di valorizzare le risorse dei singoli e le sinergie positive fra le persone; 
  • favorire un'innovativa esperienza di vicinato solidale volta a creare relazioni quotidiane extra famigliari aperte all'accoglienza e all'ascolto; 
  • promuovere opportunità di solidarietà e crescita umana nell'ambito del volontariato sociale giovanile; 
  • incrementare la coesione sociale; 
  • sperimentare un nuovo modo di abitare in città che crei un luogo di benessere per gli abitanti del condominio, per il quartiere e per l'intera città di Ravenna.

Interventi

Per conseguire gli obiettivi si prevedono i seguenti interventi:

  • demolizione e ricostruzione dell'edificio 3 con la realizzazione di n. 23 alloggi di edilizia residenziale pubblica e servizi collettivi quali, a titolo esemplificativo: biblioteca di quartiere, ludoteca, doposcuola, sala per attività ricreative e attività socio-assistenziali gestite (infermeria);
  • restyling dei prospetti esterni degli edifici 1 e 2 con materiali che favoriscano una migliore termoregolazione degli stessi;
  • desigillazione dei parcheggi pubblici mediante la rimozione degli asfalti esistenti e loro pavimentazione con inerbante e inserimento alberature;
  • rigenerazione delle aree coperte e scoperte di pertinenza dei tre edifici mediante rifunzionalizzazione e riqualificazione degli spazi comuni ora inutilizzati e del verde; 
  • inserimento di un percorso ludico - sportivo - ricreativo di collegamento/integrazione dei tre edifici e del verde pubblico.

Il concorso ha il patrocinio di CNAPPC, Federazione degli Ordini degli Architetti P.P.C. dell'Emilia Romagna e Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Ravenna.

PREMI

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con l'attribuzione dei seguenti premi: 

  • al concorrente vincitore, a fronte della presentazione di tutti gli elaborati previsti per il progetto di fattibilità tecnica ed economica verrà corrisposto il premio di euro 44.000,00 al netto di IVA e oneri previdenziali. Inoltre se in possesso dei requisti richiesti gli verrà affidata la progettazione definitiva per un massimo di € 88.183,54 e la progettazione esecutiva € 103.259,26 (importo massimo spendibile)
  • dal 2° al 5° classificato: 5.000,00 Euro ciascuno.

Avranno diritto al premio solo i concorrenti che conseguiranno al secondo grado un punteggio non inferiore a 40/100.

Bando e ulteriore documentazione
[ concorsiawn.it/san-biagio-nord ]