Nuovo polo scolastico nella frazione di Metato

concorso di idee

pubblicato il:

Consegna entro il 30 dicembre 2021

Il Comune di San Giuliano Terme (Pi), in collaborazione con l'Ordine degli Architetti della provincia di Pisa, ha bandito un concorso di idee per la progettazione di un nuovo polo scolastico con 18 aule da realizzare nella frazione di Metato. L'intervento dovrà connotarsi anche come polo con funzione aggregativa al fine di migliorare il tessuto sociale dell'area,

Nella nuova struttura, oltre alle 15 aule per le scuole primarie di Metato e Madonna dell'Acqua e alle tre per la scuola dell'infanzia di Arena Metato, ci saranno anche una serie di ambienti per le attività sia esterne che interne, fruibili dalla collettività anche fuori dall'orario scolastico, al fine di diventare un vero e proprio polo attrattivo per l'intero territorio.

In questa ottica di valorizzazione, la proposta progettuale dovrà definire il recupero dell'area esterna della palestra adiacente.

Il polo scolastico dovrà essere innovativo anche per quanto riguarda l'aspetto tecnologico e impiantistico nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in termini di requisiti minimi dell'Edilizia Pubblica di nuova realizzazione (DM 26.06.2015-Nearly Zero Energy Building).

Criteri di valutazione dei progetti

  • Qualità della proposta progettuale dal punto di vista compositivo e architettonico con particolare attenzione alla identità architettonica del complesso in riferimento all'uso dei materiali, delle tecnologie costruttive anche in funzione dei tempi di realizzazione (max 25 punti su 100)
  • Innovazione tecnologica e durabilità delle scelte progettuali adottate, della manutenzione degli stessi in coerenza con l'importo massimo delle opere previsto dal bando (max 25 punti su 100)
  • Organizzazione funzionale e flessibilità degli spazi interni, oltre che della continuità spazi fra interno ed esterno (max 20 punti)
  • Inserimento del plesso nell'ambito urbano e sociale in cui si trova connesso alle funzioni circostanti, nonché alle sinergie che può sviluppare con il verde (max 15 punti) 
  • Capacità di caratterizzare di ambienti anche attraverso mutevoli configurazioni correlate alle attività didattiche di volta in volta in essere; loro distribuzione negli spazi educativi in coerenza con l'idea generale di progetto ed in funzione dell'importo massimo delle opere previsto dal bando (max 10 punti) 
  • La proposta dovrà tenere conto dei criteri ambientali minimi Criteri Ambientali Minimi (DM 11.10.2017) (max 5 punti su 100)

Premi

- al primo classificato 14.000 euro,
- al secondo classificato 4.000 euro
- al terzo classificato 2.000

Agli autori di tutte le proposte meritevoli (primi cinque classificati più eventuali altre proposte meritevoli di menzione), previo esito positivo della verifica dei requisiti degli stessi partecipanti, verrà rilasciato un Certificato di Buona Esecuzione del Servizio, utilizzabile a livello curricolare, quale studio di fattibilità, sia in termini di requisiti di partecipazione che di merito tecnico, nell'ambito di procedure di affidamento di servizi di architettura e ingegneria.

Avviso GUUE