Superscape 2022. Visioni architettoniche per un abitare sostenibile

concorso internazionale di idee

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 14 marzo 2022

Torna con un montepremi di 20.000 euro Superscape, il premio biennale istituito da JP Immobilien e WBV-GP, in collaborazione con Vienna Business Agency, per incoraggiare concetti architettonici innovativi e visionari, basati sull'analisi di nuovi modelli di convivenza, per abitare un contesto urbano su un ampio arco di 30 anni.

La sfida di questa edizione mira a stimolare la ricerca di idee non convenzionali capaci di fornire nuovi impulsi alla produzione architettonica e allo sviluppo urbano sul tema " GREEN SHIFT - Visions for sustainable living".

I partecipanti sono invitati in una prima fase - anonima e aperta - a presentare brevi e concisi bozzetti concettuali contenenti idee visionarie sul tema. La giuria selezionerà un massimo di sei progetti da elaborare ulteriormente in una seconda fase, questa volta in forma palese.

Il tema

Partendo dall'urgenza posta dalla crisi climatica si invitano i partecipanti a portare avanti dei ragionamenti per ripensare completamente le dinamiche del settore delle costruzioni, tenendo conto dell'importanza della salvaguardia dell'ambiente come uno degli obiettivi primari e più urgenti dell'architettura moderna.

Negli ultimi decenni l'attività degli architetti si è evoluta su più fronti, portando l'attenzione oltre le questioni spaziali, funzionali ed estetiche. La tutela del clima è il punto di partenza per un ampio ripensamento che sta coinvolgendo ogni ambito della vita e, in particolare, ogni settore dell'economia.

L'ambiente costruito e, soprattutto, l'edilizia, possono e devono creare qui nuovo slancio. I cicli naturali devono essere incorporati nell'architettura in linea con lo slogan "Riduci, Riusa, Ricicla" e i cicli di vita degli edifici devono essere considerati dal punto di vista ecologico, economico e sociale.

Nel contesto del networking digitale, della sostenibilità sociale, delle città intelligenti e della cura del clima, è quindi necessario indagare il potenziale innovativo e la capacità di risoluzione dei problemi dell'architettura e adottare prospettive visionarie e approcci di progettazione sperimentale che affrontino le sfide del regno urbano nel 2050.

A chi si rivolge

Possono partecipare laureati in architettura, architettura del paesaggio, pianificazione urbana o design rilasciata dall'università o da un'accademia.

È ammessa la partecipazione di team multidisciplinari, purché almeno uno abbia il titolo sopra citato.

Criteri di valutazione

  • sostenibilità ambientale
  • rilevanza socio-culturale e sociale
  • componente architettonica e urbanistica
  • innovazione

Giuria

  • Renate Hammer (Direttore Generale dell'Istituto di Ricerca e Innovazione Edilizia)
  • Christoph Thun-Hohenstein (Art manager e scrittor)
  • Maria Vassilakou (Consulente nel campo dello sviluppo urbano)

Premi

Il vincitore riceverà un premio di 10.000 euro.
Ai restanti 5 finalisti un rimborso spese di 2.000 euro ciascuno.

Bando
[ superscape.at ]