Concetti per il futuro dei Prati Madonna del Riposo a San Michele

concorso di idee urbanistico - procedura ristretta con preselezione

pubblicato il:

Candidature entro il 4 febbraio 2022

Il Comune di Appiano sulla Strada del Vino ha bandito un concorso di progettazione, a procedura ristretta con preselezione, per individuare la soluzione migliore per il futuro utilizzo della parte meridionale dell'areale dell'ex caserma Mercanti, detta Prati Madonna del Riposo a San Michele.

Il Comune necessita non solo di fondamenti urbanistici ecologici e sociali, ma anche di argomenti economici per convincere la proprietà dell'area, la Provincia di Bolzano, a tradurre in realtà l'esito del concorso.

L'areale di progettazione è destinata ad accogliere un nuovo quartiere, in un piano di sviluppo unitario che dovrebbe promuovere e sostenere durevolmente l'intera comunità del paese, con una vitale zona d'incontro e svariate funzioni, e la predisposizione di un collegamento ottimale con la frazione di San Michele, per evitare ulteriori frammentazioni del paesaggio colturale.

Le qualità progettuali essenziali devono risiedere quindi nel costruito come nel non costruito.

Lo spazio libero va concepito come superficie continua. Lo spazio aperto, inteso come parco e spazio ricreativo, deve comprendere circa il 25% dell'intera superficie e connettersi al paesaggio naturale circostante. In futuro dovrà essere possibile il suo eventuale utilizzo per nuove esigenze e destinazioni d'uso.

Vanno creati grandi spazi di incontro liberamente accessibili, che siano multifunzionali e intergenerazionali. Le aree monofunzionali e le aree ad uso esclusivo di associazioni vanno tenute in secondo piano a favore di un diffuso e generale uso collettivo.

La restante superficie va utilizzata come areale edificabile per un ambiente urbano compatto a scala del paese, all'interno del quale insediare un zona mista residenziale con circa il 60% del volume edificato.

Procedura concorsuale

Il concorso è a procedura ristretta ed è preceduto da una fase di PRESELEZIONE in forma PALESE.

È richiesto un progetto di referenza, ma può far richiesta di invito anche chi non dispone di un progetto di referenza.

Parteciperanno alla FASE PROGETTUALE in forma ANONIMA 15 progettisti: 12 selezionati sulla base del progetto di referenza e 3 candidati senza progetto di referenza, individuati con sorteggio pubblico.

La commissione giudicatrice valuterà i progetti attenendosi ai seguenti criteri:

  • Concetto urbanistico (disposizione dei corpi edilizi, orientamento e funzioni, efficienza energetica)
  • Dialogo con il contesto
  • Collegamento con il centro di San Michele
  • Qualità architettonica
  • Qualità degli spazi aperti
  • Soluzioni per la mobilità
  • Approccio alle soluzioni gestionali ed istituzionali del finanziamento immobiliare, come pure dell'economicità (questo criterio è subalterno agli altri).

Premi

La commissione giudicatrice dispone di una somma totale di 50.000,00 euro per l'assegnazione di premi e riconoscimenti a progetti di particolare qualità.

- 1° premio: 17.500 euro
- 2° premio: 12.500 euro
- 3° premio: 7.500 euro
- per riconoscimenti è disponibile un importo complessivo di 12.500 euro

Bando e documentazione 
[ eppan.eu ]