Riqualificazione dell'Acropoli di Atene

Piranesi Prix de Rome et d'Athènes 2022-23

pubblicato il:

Candidature entro il 30 settembre 2022

L'Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia ha lanciato una Call internazionale di progettazione dedicata all'Acropoli di Atene da considerare sia nel suo ruolo di sito archeologico patrimonio dell'umanità, sia in quanto elemento di massima attrazione all'interno di un sistema più complesso: quello della Buffer Zone UNESCO, composto da un grande numero di punti di interesse sia monumentali che paesaggistici.

La Call - che si inserisce nel quadro della XX Edizione del Piranesi_Prix de Rome 2022 - intende configurarsi come un'occasione per porre l'attenzione su alcune questioni e problematiche attualmente insistenti sull'Acropoli e costituire un blocco di proposte da presentare al Convegno Internazionale intitolato "PIRANESI PRIX DE ROME ET D'ATHÈNES - 2022-23. PROGETTI PER L'ACROPOLI DI ATENE", programmato per il 20 marzo 2023 a Roma.

Chi può partecipare

La Call è riservata agli architetti-docenti universitari afferenti ad una Scuola di Architettura o Dipartimento universitario di Architettura (italiana o di altri Paesi) - in collaborazione scientifica interdisciplinare con archeologi e storici dell'arte e relativi Dipartimenti - e, eventualmente, in partnership con studi di progettazione di architettura di profilo internazionale (italiani o di altri Paesi) che abbiano maturato relazioni stabili con il mondo universitario.

I gruppi universitari di partecipazione dovranno elaborare una proposta progettuale finalizzata alla riqualificazione e risignificazione delle principali emergenze monumentali, archeologiche e paesaggistiche presenti all'interno del perimetro della Buffer Zone UNESCO dell'area Centrale di Atene, con particolare riguardo alla:

  • Riqualificazione del Plateau dell'Acropoli; 
  • Riqualificazione dei fronti nord e sud-ovest del Peripatos;
  • Connessioni fisiche e percettive tra la Rocca e le altre aree sensibili presenti all'interno del perimetro della Buffer Zone UNESCO (Areopago, Pnice, Filopappo, Agorà Antica).

Si invita a considerare il rapporto tra sito archeologico e nuove esigenze generate dalle mutate forme del turismo culturale globalizzato, nell'offerta di servizi, in base ad esigenze reali, e di connessioni strategiche con la città, in un quadro di condivisibile sostenibilità degli interventi di riqualificazione.

PREMI

Al termine della valutazione comparativa verranno selezionati tre progetti vincitori ex aequo del premio scientifico "Piranesi Prix de Rome et d'Athènes 2022-23", e saranno assegnate anche tre menzioni speciali. Ai vincitori verrà riconosciuto il diritto di essere iscritti nell'Albo d'Oro del Premio.

Ai gruppi (vincitori e menzionati) sarà attribuito un ulteriore riconoscimento costituito da un contratto editoriale finalizzato alla pubblicazione del proprio progetto in chiave monografica. Ogni modulo editoriale ha il valore di Euro 4.000 ed è riferito ad una pubblicazione di 112 pagine, (sette sedicesimi) interamente a colori. Tutte le pubblicazioni saranno in formato elettronico, dotate di codice ISBN ed edite dal marchio editoriale denominato Accademia Adrianea Edizioni nella Collana di nuova istituzione denominata "Quaderni di 4A".

Regolamento

sito web di riferimentoaccademiaadrianea. net