Open call, ADI Design Museum cerca progetti sulle trasformazioni ecologiche e sociali

selezione riservata ai designer italiani under 35

pubblicato il:

Candidature entro il 30 novembre 2022

In occasione della mostra ITALY: a New Collective Landscape, in programma da aprile ad ottobre 2023, l'ADI Design Museum di Milano invita designer italiani under 35 a candidare il proprio lavoro per riflettere attorno al tema del progetto in un clima di continue trasformazioni ecologiche e sociali.

Curata da Angela Rui con Elisabetta Donati de Conti e Matilde Losi, l'esposizione sarà una mostra-programma costituita da progetti, prodotti e nuove pratiche progettuali produttive e virtuose che tengano conto delle sfide richieste dal momento storico che stiamo vivendo, caratterizzato dalla vulnerabilità diffusa che coinvolge i rapporti dell'uomo con l'ambiente che lo circonda.

In questa idea di collective landscape, le pratiche virtuose sono molteplici e possono prendere la forma di:

  • PROGETTO RIGENERATIVO: le candidature possono spaziare dal design di nuovi materiali a modelli di economia e salute circolare, modelli alternativi allo sviluppo, design per la transizione ecologica, design contestuale e sistemi sostenibili in termini ambientali, economici e sociali insieme.
  • PROGETTO RELAZIONALE: i prodotti e i progetti presentati si possono porre come strumenti per favorire comunità e interdipendenza, introducendo concetti come uguaglianza, collaborazione e coesistenza umana e non umana intese anche come pratiche collettive e partecipative mediate da artefatti, interfacce o azioni.
  • PROGETTO SISTEMICO: le proposte possono interessare la riforma di alcune fasi o della totalità della catena produttiva, suggerire processi o filiere alternativi che riducono l'impatto ambientale e/o facilitano l'inclusività sociale, e la progettazione dei sistemi di relazioni che interessano approvvigionamento e impiego di risorse materiali o immateriali.

A chi si rivolge

La partecipazione alla call è gratuita e rivolta a designer under 35 di nazionalità italiana, non necessariamente residenti in Italia.

Cosa candidare

I formati validi per la candidatura sono: prodotto • processo • progetto di ricerca • progetto editoriale • installazione • documentario • azione partecipativa • start-up innovativa • workshop • environment digitale

I progetti presentati devono essere stati realizzati tra il 2018 e la data della candidatura, e devono essere disponibili per l'allestimento a partire dal 1 Marzo 2023.

Criteri di valutazione

I progetti arrivati al vaglio della giuria saranno valutati secondo i seguenti criteri:

  • pertinenza con almeno una delle tematiche presentate nella mostra.
  • effettiva rilevanza nel campo della pratica, della ricerca e della progettazione nel design contemporaneo. 
  • capacità di affrontare argomenti ambientali e sociali urgenti, supportati da un'indagine progettuale e da una materializzazione esaustive.
  • presenza della dimensione inclusiva, partecipativa e collaborativa, sia nel processo progettuale che nel formato con cui il progetto viene presentato.

Bando e informazioni
[ adidesignmuseum.org ]