100Spaces - Architettura/Design/Paesaggio

concorso internazionale RomaEuropa FakeFactory

iscrizione e consegna entro il 31 luglio 2009

RomaEuropa FAKEfactory è un concorso internazionale di Architettura/Design/Paesaggio, Videoarte, Musica, Letteratura, GifArt, LawArt, nato a gennaio 2009 per sviluppare una riflessione/azione sul senso dell'arte, della cultura e della creatività nel contemporaneo, sui modelli di accesso e sulla relazione fra proprietà intellettuale e nuovi modelli di business.

Il concorso, dedicato al tema "Freedom To Remix", si rivolge a giovani creativi, artisti dei nuovi media, architetti/designer/paesaggisti, scrittori, musicisti, giuristi e appassionati di diritto e proprietà intellettuale.

Tra le sezioni del concorso RomaEuropa FakeFactory, 100Spaces - Architettura, Design e Paesaggio, concorso internazionale di Architettura/Design/Paesaggio riservato agli studenti e ai giovani Architetti/Designers/Paesaggisti (under 40) sul tema "Freedom to remix" dove il Remix è inteso come motore del procedimento creativo, conditio sine qua non per una occasione di dibattito e confronto, al fine di costituire un archivio in progress di proposte di design/architettura/paesaggio che siano modelli di esplorazioni progettuali/prassi/metodologie di ricerca capaci di reagire alle continue trasformazioni dei bisogni sociali contemporanei e che, superando ogni caratteristica di permanenza e immobilità, possano essere creati e ricreati secondo le esigenze degli abitanti/fruitori/consumatori che diventano produttori di significati diversi in una visione estetica di universo infra-ordinario.

Sono attese proposte di design/architetture/paesaggi che siano esempi di mutazione/dinamismo/ubiquità/polifunzionalità/sostenibilità; progetti interattivi, contenitori di fattori diversificati, montaggi di segni, rappresentazioni di paesaggi in movimento, soluzioni reinterpretabili dall’individuo che, appropriatosi del meccanismo creativo - li utilizza/vive/percorre secondo un principio di autoregolazione.

Il nostro intento è quello di realizzare una mappa le cui coordinate siano in grado di sovvertire l’idea di centro, dove l’utente/fruitore/consumatore diventi il protagonista di uno scenario ideale, transitorio, un paesaggio in continua evoluzione, popolato da molteplici centralità, luogo privilegiato delle differenze. Le opere più significative e innovative saranno inserite in un catalogo e saranno esposte nell'ambito di una mostra.

I lavori saranno analizzati da un Comitato scientifico composto da: Francesca Canu, Serena D'Ambrogi, Antonin Josef di Santantonio, Maurizio Gargano, Maria Rita Intrieri, Fulvio Lenzo, Andrea Masciantonio, Rossella Ongaretto, Stefano Ostinelli, Luigi Prestinenza Puglisi, Paola Zampa

curatore: Rossella Ongaretto
referenti d'area: Francesca Canu, Rossella Ongaretto

Bando e informazioni su:
- www.romaeuropa.org/conc/100Spaces.php

pubblicato in data: