Premio Ischia di Architettura: qualità dell'ospitare

pubblicato il:

iscrizioni entro 30/06/09 | consegna entro 8/07/09

Seconda edizione del premio promosso dall'Ordine degli Architetti e PPC di Napoli e Provincia, l’Associazione Nazionale Giovani Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (ANGiA), la Scuola di Cinema di Roma – sede di Napoli, l’Associazione Nazionale Architettura Bioecologica (ANAB).

Il premio si pone l’obiettivo di evidenziare il ruolo e la responsabilità che l’architettura e l’architetto assumono nel processo di trasformazione del paesaggio e di costruzione delle politiche di sviluppo. Un processo dal quale la società può trarre grandi benefici ambientali, sociali, economici ma che negli ultimi decenni ha invece prodotto in Italia degrado ambientale e impoverimento culturale.

Tema del PREMIO ISCHIA DI ARCHITETTURA è la qualità dell’ospitare.
Ospitare, accogliere, ricevere sono vocazioni ataviche dell’architettura. Il Premio Ischia viene assegnato alle opere di architettura ultimate e documentabili riferite all’ospitalità turistica quali: alberghi, terme, SPA, parchi termali, villaggi turistici, agriturismi ecc. che sappiano coniugare la qualità dell’ospitare con il rispetto attento dell’ambiente. Le opere possono riguardare la realizzazione di nuova architettura o il recupero, la riqualificazione, l’ampliamento di edifici esistenti purchè sia chiaramente leggibile un esplicito e autonomo dialogo con la contemporaneità.

Il PREMIO ISCHIA DI ARCHITETTURA si divide in due sezioni, una con selezione diretta ed una a concorso.

• La sezione a selezione diretta prevede la segnalazione, da parte di ogni membro della Giuria, di un architetto che abbia interpretato al meglio nella sua carriera il tema del premio. Al vincitore è riconosciuto il "Premio Ischia di Architettura alla Carriera". L’architetto vincitore entrerà a far parte della Giuria che valuterà i progetti della sezione a concorso.

• La sezione a concorso prevede la partecipazione aperta a tutti gli architetti italiani iscritti all’Ordine anche costituiti in gruppo, che abbiano realizzato opere sul territorio nazionale coerenti con il tema del Premio.

Nathaniel Kahn, figlio dell'architetto Luis Kahn, e autore del film "My Architect" che narra proprio della vita del padre e del suo rapporto con essa, insieme con il critico Prestinenza Puglisi, e tanti altri qualificati professionisti presiederanno le due serate del 9 e 10 luglio in cui verranno premiati i vincitori di questa edizione.

BANDO

Ulteriori informazioni sul sito
- www.pida.it