Studio dell'impatto ambientale dei beni mafiosi confiscati

Centro studi ed iniziative culturali "Pio La Torre"

pubblicato il:

scadenza 31 maggio 2008

Il Centro studi ed iniziative culturali "Pio La Torre" - ONLUS, d'ora in poi Centro "Pio La Torre", in attuazione delle sue finalità statutarie, per favorire la diffusione della cultura antimafia, indice una selezione per il conferimento di un contratto di ricercatore per lo svolgimento di attività di collaborazione da svolgersi presso il Centro "Pio La Torre".

I ricercatori dovranno assicurare la loro collaborazione ad un progetto finalizzato allo studio dell'impatto ambientale dei beni mafiosi confiscati e l'ingerenza dell'economia mafiosa nelle attività edilizie. Il programma di ricerca sarà svolto sotto la supervisione di responsabili scientifici (tutor) individuati dal Centro "Pio La Torre".

La durata del contratto sarà di 12 mesi, rinnovabili. La retribuzione annuale, corrisposta in rate mensili posticipate, sarà pari a euro 8.000 (ottomila) lordi. Le modalità di svolgimento del contratto prevedono la disponibilità dell' incaricato ad assicurare 4 ore giornaliere di presenza presso la sede del Centro "Pio La Torre" per tre giorni la settimana per 40 settimane, conformandosi di massima alla tempificazione dei lavori predeterminata dai tutor scientifici individuati dal Centro "Pio La Torre".

Il contratto è incompatibile con altri assegni di ricerca o borse di studio assegnati da enti pubblici o privati.

Bando e maggiori informazioni sul sito
- www.piolatorre.it