Petites Folies a Garessio. Un belvedere sulle Alpi da costruire insieme al collettivo Grriz

summer school per studenti e progettisti by archphoto.it

pubblicato il:

Candidature entro il 20 giugno 2021

La rivista digitale archphoto, diretta da Emanuele Piccardo, ha organizzato nello splendido scenario di Garessio una summer school per studenti universitari e progettisti.

Nell'ultima settimana di luglio i partecipanti, guidati da Luigi Greco e Mattia Paco Rizzi, fondatori del collettivo Grriz - attivo in Italia e Francia nell'autocostruzione di spazi pubblici -  indagheranno il rapporto tra umanità e natura, con particolare attenzione ai boschi di Garessio - borgo di 2900 abitanti in provincia di Cuneo, incastonato tra le Alpi Marittime e il fiume Tanaro, al confine tra Piemonte e Liguria - attraverso passeggiate, reading di testi inerenti il bosco e dialoghi open air con scrittori, fotografi, sociologi.

Il tema progettuale è la realizzazione di un belvedere sulle Alpi che possa consentire agli abitanti di fruirne nei diversi periodi dell'anno. La realizzazione avverrà mediante il cantiere di autocostruzione che vedrà, insieme agli studenti e ai progettisti selezionati, la partecipazione della comunità locale.

Gli obiettivi sono due: da un lato, lo sviluppo di una cultura ambientale prendendosi cura del proprio territorio contrastando l'abbandono; dall'altro incentivare il turismo green e la mobilità dolce per contribuire alla rinascita economica e sociale di Garessio.

Paese natale del designer Giorgetto Giugiaro e dell'artista Giuseppe Penone e inserito nella rete dei Borghi più belli d'Italia, oggi Garessio mostra una forte regressione demografica, anche dovuta alla fragilità del territorio, ciclicamente colpito dalle alluvioni del 1994, del 2016 e la più recente del 2020, che ha provocato esiti catastrofici sull'abitato, sull'economia e sulla mobilità, mettendo la comunità in gravi difficoltà.

Si auspica dunque una rigenerazione economica e sociale attraverso la cultura e il turismo, legato alle eccellenze offerte dal borgo, tra cui lo scenario paesaggistico con la rete di sentieri che consente l'accesso ai monti circostanti: Galero (1708 mt.), l'Antoroto (2144 mt.) col suo Rifugio Savona, il Berlino (1798 mt.), il Bric Mindino (1879 mt.).

Fulcro del territorio è il borgo medioevale, caratterizzato dalla presenza della Chiesa di San Giovanni Battista e dal Castello risalente al XII secolo, residenza dei Marchesi di Ceva-Garessio e successivamente degli Spinola.

A chi si rivolge

La scuola è rivolta a studenti italiani e stranieri dei corsi di laurea magistrale di Architettura, Design, Accademia di Belle Arti, Antropologia, Sociologia, Lettere, iscritti nelle Università italiane, e ai progettisti (architetti, ingegneri, paesaggisti). 

È ammesso un massimo di 15 partecipanti.

Candidature e quota di iscrizione

Per partecipare, gli interessati dovranno compilare il form online  entro il 20 giugno, caricando i seguenti materiali:

  • un portfolio in pdf
  • una lettera motivazionale di max 3000 caratteri spazi inclusi in italiano o inglese.

La quota di iscrizione è di 300 euro (benefits in via di definizione)

I partecipanti selezionati saranno resi noti il 30 giugno 2021. 

PETITES FOLIES
Summer School con il collettivo Grriz

Garessio (CN) | 25 - 31 luglio 2021

Candidature entro il 20 giugno 2021

+info: archphoto.it

lug 25
lug 31

Petites Folies a Garessio. Un belvedere sulle Alpi da costruire insieme al collettivo Grriz summer school per studenti e progettisti by archphoto.it
Garessio

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario