Architettura e Città. Valutazione e Progetto

Corso di Laurea Magistrale

iscrizione entro 23/12/2007

Facoltà di Architettura - Università degli Studi di Napoli Federico II

Obiettivi formativi specifici Il Corso di Laurea Magistrale in “Architettura e città. Valutazione e progetto” si propone la formazione, innanzitutto culturale, del laureato di secondo livello capace di orientare l’attività professionale. Si intende formare un laureato che, attraverso il precedente triennio, abbia già appreso come la dimensione del progetto incida sulla configurazione dello spazio architettonico ed urbano, sulle intenzionalità che lo motivano, sulle limitazioni che lo condizionano, sulle tecnologie e sul linguaggio della rappresentazione; e che, pertanto, abbia acquisito una pluralità di saperi che, interrelati trasversalmente, gli consentano di esercitare responsabilità critica e controllo professionale. 

Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella discussione di un elaborato progettuale o di una tesi scritta (sperimentale o di metodo), redatti in modo originale dallo studente, sotto la guida di uno o più relatori.

Ambiti occupazionali previsti per i laureati Il profilo dei laureati del Corso di Laurea Magistrale in “Architettura e città. Valutazione e progetto” corrisponde ad una figura professionale in grado di promuovere e gestire interventi progettuali, di elaborare piani e programmi, di valutarne le potenzialità e gli impatti, collocandosi nei campi di attività propri della libera professione, degli enti istituzionali, degli enti pubblici e privati. In particolare, il laureato di secondo livello risulta essere una figura scientifica e professionale, capace di proiettare le proprie competenze nel mercato europeo, in grado di affrontare la progettazione, la produzione e la gestione di strutture a livello urbano, territoriale ed ambientale. Si tratta di un architetto capace di valutare i caratteri fisici, storici, culturali, ambientali e socio-economici che connotano i valori complessi e stratificati dell’architettura, della città e del territorio, secondo un approccio di tipo sistemico in una attività di progettazione integrata di tutte le componenti che concorrono alla configurazione dello spazio: l’architettura, l’urbanistica, la valutazione delle alternative. È, pertanto, in grado di redigere progetti di architettura ed urbanistica sostenibile, compiutamente definiti secondo la loro diversa natura, anche in relazione ai cambiamenti del mercato, delle istituzioni e delle tecnologie.

 

BROCHURE .PDF

Bando di ammissione su
www.conservazione.unina.it/arcivap/

pubblicato in data: