La centrale idrodinamica

presentazione editoriale

Trieste, 22 settembre 2009 ore 17.30

Nell'ambito dell'iniziativa "paesaggi sensibili" che Italia Nostra dedica per il 2009 ai "paesaggi urbani", la Sezione di Trieste invita a partecipare alla presentazione del primo volume della Collana di Italia Nostra delle Edizioni Italo Svevo - Trieste "La centrale idrodinamica" di Antonella Caroli.

Presentazione dell'arch. Paolo Portoghesi

La centrale idrodinamica, realizzata nel 1890, è un capolavoro dell'archeologia industriale. Si consideri, infatti, che i primi alternatori furono presentati all'Esposizione di Parigi nel 1881 e che il primo motore elettrico a corrente fu ideato da Galileo Ferraris nel 1885. Il porto di Trieste è stato uno tra i primi al mondo - insieme ad Amburgo, Buenos Aires, Calcutta e Genova a dotarsi di una centrale idrodinamica.

L'edificio sorge alle spalle del molo ed è caratterizzato da un'alta ciminiera in laterizio e da due torri quadrate che affiancano la facciata principale. L'impianto, dismesso nel 1988, prelevava l'acqua dalla rete idrica per l'erogazione dell'energia ai vari punti di utenza. Fungeva da generatore di energia centralizzato, al servizio delle gru da banchina, delle gru esterne e dei montacarichi interni dei magazzini portuali.

Con questo primo saggio sulla centrale idrodinamica, ora in corso di restauro, ITALIA NOSTRA inizia a pubblicare la storia e le vicende costruttive di queste importanti strutture per accompagnare i progetti approvati e in corso d'opera che andranno a trasformare il vecchio sito portuale in un'area di grande interesse culturale ed economico, oggetto di attenzione da parte della comunità internazionale.

INVITO

Appuntamento: martedì 22 settembre 2009 ore 17.30
Sala "Baroncini" delle Assicurazioni Generali (g.c.) Via Trento 8 - Trieste
ingresso libero sino ad esaurimento posti

Italia Nostra Trieste
via del Sale 4/b Trieste | www.italianostra.org

pubblicato in data: