TECO + Partners ad EIRE 2010

i nuovi progetti di social housing

pubblicato il:

Fieramilano, 8 - 10 giugno 2010

In occasione di EIRE 2010, lo studio TECO + Partners presenterà i suoi nuovi progetti di social housing, all'insegna di sostenibilità energetica, riqualificazione urbana e valorizzazione del territorio.

Lo studio TECO + Partners, fondato nel 1989 a Bologna, si è sviluppato come un team interdisciplinare che affronta i temi della progettazione sostenibile ed eco-compatibile; l'attenzione ai problemi connessi all'uso delle attuali fonti di energia ed ai nuovi metodi di produzione ne segna la filosofia.

I progetti che verranno presentati a EIRE sono:

  • Progetto C.A.S.E. - L'Aquila

    Post terremoto: ricostruire la qualità sostenibile in 78 giorni

     

    Progetto di ricostruzione post terremoto promosso dalla Protezione Civile, realizzato con struttura portante in pannelli prefabbricati in legno multistrato e materiali ecologici.La facilità di montaggio dei pannelli, unita ad un'innovativa gestione del cantiere, ha permesso di realizzare i sei edifici di cui si compone il progetto in 78 giorni. La peculiare tecnologia costruttiva in pannelli in legno XiLAM è stata studiata nei minimi dettagli, con l'obiettivo di eliminare i ponti termici e di ottenere basse trasmittanze.
    I risultati si sono concretizzati nel raggiungimento della classe energetica "A" del protocollo Casaclima - Bolzano (consumo stimato in 26.70KW mq/anno).
    Il progetto, di cui si è completata la costruzione, si caratterizza per la ottima vivibilità, i risparmi di gestione, la flessibilità delle soluzioni abitative proposte e la rapidità di esecuzione.
  • PRU La Briglia - Vaiano (PO)

    Vivere con le energie del fiume

    Il complesso di edifici si trova nella frazione della Briglia, piccolo nucleo proto industriale della provincia di Prato, che giace lungo il fiume Bisenzio.
    La previsione del Pru è quella di riqualificare il complesso della Fabbrica Ex Forti, recuperando alcuni edifici storici della fine dell'800 e costruendo edifici residenziali lungo il fiume, in modo da formare delle unità-isolato.
    La progettazione architettonica prevede un recupero della tipologia della copertura industriale in qualità di linguaggio, che agevola gli orientamenti solari necessari al corretto sfruttamento dell'energia fotovoltaica.
    Il progetto si propone infatti di fare ampio uso delle energie rinnovabili, in particolar modo con il solare fotovoltaico e con la riqualificazione delle turbine idriche che storicamente rifornivano di energia lo stabilimento.
  • Edificio ERP - Mantova

    social housing intensivo e sostenibile

    L'edificio è un corpo compatto di 10 piani fuori terra, che accoglie alloggi ERP assegnati dal Comune di Mantova. Si compone di 36 unità abitative, con spazi di parcheggio al piano interrato.
    La struttura si trova in un contesto di nuovi edifici a torre, che campeggiano su una porzione dimessa della periferia cittadina. Il paramento di facciata, in klinker accoppiato all'alluminio, porta un contrasto materico innovativo ma discreto. Il progetto è stato condotto con particolare attenzione alle componenti di dispersione energetica.
  • CdQII, PRU San Donato - Bologna

    Riqualificazione eco sostenibile

    Progetto di riqualificazione urbana promosso dal Comune di Bologna nell'ambito dei Contratti di Quartiere II, cofinanziato Stato-Regione, si concluderà nel 2012.
    Ristrutturazione urbanistica ad elevato contenuto sperimentale, focalizzata sullo studio dello scambio energetico tra corti alberate e ambienti chiusi, mediante l'utilizzo di componenti aerauliche ad elevato recupero di calore.
    Progettazione partecipata con la cittadinanza coinvolta nella sperimentazione.
    Il progetto si prefigge di riqualificare un ambito altamente degradato del contesto urbano, attraverso un percorso di partecipazione che coinvolge attivamente la cittadinanza, proponendo alti standard di qualità.
  • CdQII ERRE NORD - Modena

    Partecipazione sociale e risparmio energetico

    Progetto di riqualificazione urbana promosso dal Comune di Modena nell'ambito dei Contratti di Quartiere II, cofinanziato Stato-Regione, consiste nella nuova costruzione di un edificio ad elevati standard qualitativi nell'ambito del PP ex Mercato Bestiame.
    La nuova costruzione si propone di innalzare la qualità esecutiva e il benessere ambientale percepito dagli abitanti, e di sollecitare la domanda locale di abitazione verso standard qualitativi più alti, anche sotto il profilo dei consumi energetici.
    Progetto a bassissimo impatto energetico, sottoposto a procedure di monitoraggio secondo un protocollo sperimentale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nell'ambito dei Contratti di Quartiere II. Controllo centralizzato della qualità interna dell'aria, studio bioclimatico degli affacci e delle componenti energetiche attive e passive. 
  • Appuntamento: 8-10 giugno 2010, ore 9:00 - 18:30
    EIRE - Social Housing Exhibition, pad. 2P, stand U50, Consorzio Tecnion
    Fieramilano. Fieramilano Strada Statale del Sempione 28, Rho (MI)

    studio TECO + Partners www.studioteco.com