Gianni Galassi. Black&Blue

Venezia, 26 agosto - 3 ottobre 2010

Terzo capitolo di un percorso figurativo iniziato dal fotografo Gianni Galassi nel 2007 con la mostra Extralight, allestita a Roma presso il Museo Nazionale di Palazzo Venezia, e proseguito nel 2009, sempre a Roma, con la mostra Square alla Galleria Luxardo.

Il tema delle immagini è la relazione tra luce ed ombra sulla superficie dei manufatti urbani ed industriali. Ne scaturisce un insieme di visioni architettoniche che si organizzano geometricamente all'interno del fotogramma, mettendo in evidenza valori che travalicano la funzione originaria della cosa fotografata e danno luogo a un'estetica preterintenzionale. La cromia è costituita da una palette di colori limitata principalmente al grigio chiaro, all'ocra/ambra, al blu e al nero.

Il titolo è suggerito dalle grandi campiture nere delle zone d'ombra, vere protagoniste delle fotografie in mostra, e dai ritagli di cielo, di un blu fortemente saturato, che caratterizzano i vuoti compositivi. Il formato quadrato è una presa di distanza dalla descrittività cinetelevisiva del classico fotogramma rettangolare o panoramico. Simbolo di purezza geometrica, il quadrato favorisce una lettura formale dell'immagine, che si presenta scevra da qualsiasi aneddoticità

La mostra, a cura di Laura Ginapri, è allestita nello spazio espositivo recentemente rinnovato della Piscina, sull'Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia. Presenta al pubblico 68 fotografie a colori nei formati 180x180, 120x120 e 60x60, oltre a tre installazioni site specific.

L'evento si svolge in concomitanza con la dodicesima Biennale di Architettura di Venezia e sarà aperto al pubblico tutti i giorni dal 26 agosto al 3 ottobre 2010, dalle 10.00 alle 18.00 nello Spazio espositivo La Piscina - Isola di San Giorgio Maggiore - Venezia. Ingresso gratuito

W. www.giannigalassi.com | www.cini.it

Foto Porch, Rome EUR - 2009 - © Gianni Galassi

Gianni Galassi, nato a Milano nel 1954, a 16 anni debutta come fotografo di still-life. Nel 1979 l'altra sua grande passione, quella per il cinema, lo porta a Roma a lavorare nell'industria cinematografica. Oggi si occupa di post-produzione cinetelevisiva. Non ha mai smesso di fotografare. Ha esposto a Roma, nel 2009, alla Galleria Luxardo e, nel 2007, al Festival della Fotografia e al Museo Nazionale di Palazzo Venezia. In precedenza a Milano, Viterbo ed Atene.

pubblicato in data: