Geografie dell'oltrecittà

Roma, venerdì 14 gennaio 2011, ore 15.30

Nell'ambito del Corso di Storia dell'Architettura e del Laboratorio di Storia dell'Architettura della facoltà di Ingegneria edile - Architettura dell'Università Tor Vergata, tenuti da Giuseppe Bonaccorso e Marzia Marandola si terrà la conferenza di Stalker/On - Francesco Careri, Lorenzo Romito, dal titolo "geografie dell'oltrecittà".

Il tema centrale dell'incontro è l'attraversamento dei territori del cambiamento, quei luoghi in evoluzione in cui è possibile percepire l'autonomo e spontaneo divenire. (www.osservatorionomade.net).

Nel corso della conferenza saranno presentati due progetti in corso sulla città di Roma:

Primavera Romana: esplorazioni e azioni nell'oltrecittà per favorire la conoscenza del territorio, il confronto tra le esperienze di cittadinanza attiva, la cura dei beni comuni (primaveraromana.wordpress.com);

Pidgin Macam: esplorazioni e azioni nella città multiculturale per conoscere, raccontare e far evolvere le trasformazioni informali attraverso l'arte, l'architettura e la formazione (espaciopidgin.blogspot.com).

La conferenza costituisce il quarto appuntamento nell'ambito degli incontri - che si protrarranno fino a fine gennaio 2011 - sul tema "La periferia anulare: edilizia e città", nati con l'obiettivo di analizzare alcuni significativi brani del tessuto urbano della periferia romana, adottando metodi interpretativi legati alla storia, alla società, alla programmazione urbanistica, al progetto e alla costruzione.

Tutti gli interessati sono cordialmente invitati. L'evento è stato promosso in collaborazione con architettiamoci.it

Appuntamento: venerdì 14 gennaio 2011, ore 15:30, presso l'aula delle conferenze dell'edificio della didattica della facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata (viale del Politecnico 1, Roma).

+ Info: www.architettiamoci.it

Come arrivare: mezzi pubblici, Metropolitana A fino ad Anagnina, successivamente autobus 20 Express (autobus urbano), fermata "ingegneria/economia". La corsa dura ca. 10 minuti. L'edificio della didattica è l'unico con l'intonaco bianco.

pubblicato in data: