David Chipperfield presenta il progetto della Fondazione BAC della città di Bari

Bari, 26 marzo 2011 ore 10.30

Sabato 26 marzo, alle ore 10.30 nella sala consiliare del Comune di Bari, si terrà una conferenza stampa, aperta alla città, per presentare il progetto della Fondazione BAC Bari Arte Contemporanea, ispirato ad un modello di intervento pubblico/privato che si dovrà aprire a nuovi soggetti indispensabili alla realizzazione dell'impresa.

Un incontro articolato che verte su una proposta di fattibilità del futuro Centro per le arti contemporanee della citta' di Bari, da strutturare nel prestigioso tempio del liberty barese: il Teatro Margherita e negli spazi dell'antico Mercato del pesce. Il progetto si ispira ad un modello innovativo che supera le rigide barriere del classico museo per una struttura aperta alle sperimentazioni. Qualificati programmi espositivi affiancati da residenze, produzioni, scambi internazionali e programmi didattici di nuova concezione contribuiranno a collocare la città nel cuore della scena internazionale dell'arte contemporanea.

Il piano di fattibilità della Fondazione BAC sarà presentato in tutti i suoi aspetti strutturali: giuridico, finanziario, culturale, architettonico, museale.

Introdurrà i lavori Vito Labarile, incaricato del Sindaco per le Arti visive. I contenuti giuridici ed economici saranno spiegati da Pierpaolo Forte, docente universitario di Diritto amministrativo. Le linee culturali di un centro per le arti contemporanee flessibile ed innovativo, dal noto critico tedesco Jörg Heiser. Lo studio di fattibilità per la riconversione del Teatro Margherita in chiave museale, dal celebre architetto inglese David Chipperfield tra i più attivi su questo tema, con numerosi musei a sua firma sparsi nel mondo. Un contributo di enorme rilievo per la citta' di cui si è fatto carico economicamente la Fondazione Morra Greco, come definito nel protocollo d'intesa.

Appuntamento: sabato 26 marzo 2011 ore 10.30
sala consiliare del Comune di Bari
- W. www.comune.bari.it

pubblicato in data: