La sfida CasaClima

convegno

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Imola (BO), 15 giugno, ore 15.00

Convegno  di approfondimento culturale e scientifico delle idee e delle tecniche legate alla sostenibilità, all'efficienza energetica, al risparmio delle risorse non rinnovabili e alla qualità dell'abitare, patrocinato da klimaHaus - Casa Clima.

Verrà presentata un'eccellenza italiana, il Borgo Morandi di Solarolo, una delle esperienze più avanzate e innovative nel panorama edilizio nazionale,  un vero e proprio progetto pilota, il primo complesso abitativo in Italia per numero di appartamenti concentrati sullo stesso sito - 5 case per un totale di 18 appartamenti - costruiti con il protocollo CasaClima A+.

Parteciperà all'incontro anche il dottor Norbert Lantschner, direttore e ideatore di CasaClima, l'ente pubblico di Bolzano che si occupa della certificazione energetica e ambientale degli edifici - sia di nuova costruzione che risanati - e della formazione degli operatori del settore edilizio.

Relazioni:

Etica e tecnica della sostenibilità
prof. ing. Carlo Monti, preside del Master di Architettura Sostenibile della Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna

Energia e benessere: la filosofia casaclima
Dott. Norbert Lantschner, direttore e ideatore di CasaClima

Efficienza energetica e comfort abitativo: teoria e tecnologia
ing. Ruben Erlacher, docente ai Master CasaClima all'Università La Sapienza e LUMSA di Roma e alla Libera Università di Bolzano

Borgo Morandi. Un progetto pilota
ing. Sergio Pesaresi, progettista di Borgo Morandi

Presentazione dei prodotti innovativi e delle nuove tecnologie utilizzati a Borgo Morandi:
KNAUF - Il cappotto termico: materiali e tecniche | RIPABIANCA - Il laterizio protagonista|  CLIVET - La pompa di calore aria-acqua per le case ad alta efficienza | ZENHDER - La Ventilazione Meccanica Controllata VMC: il comfort efficiente | DE CARLO e MAICO - I serramenti e la corretta installazione.

Invito

Appuntamento: mercoledì 15 giugno, ore 15.00
Hotel Donatello, via Gioacchino Rossini, 25 - Imola (BO).
Ingresso gratuito.

Info e registrazione su: casaclima.editaweb.it


Borgo Morandi

Un borgo edificato nel rispetto del territorio, dei materiali locali e del risparmio energetico, che sfrutta l'energia solare ottimizzando la disposizione degli edifici e l'organizzazione interna delle stanze. E' un'isola residenziale di nuova concezione, nella quale ci si sposta solo a piedi e dove i bambini possono giocare e muoversi in totale tranquillità grazie all'indipendenza tra percorsi carrabili e pedonali.

Altre caratteristiche del progetto

1. Consumo del territorio e riutilizzo di materiale di risulta
Borgo Morandi non ha consumato territorio, ma è stato costruito al posto di un insediamento artigianale inattivo da anni, del quale ha riutilizzato il materiale di costruzione demolendolo ed evitando una produzione insensata di rifiuti in discarica.

2. Certificazione CasaClima: una certificazione della qualità
Il Borgo è composto da 5 palazzine progettate e costruite con il protocollo CasaClima A+. CasaClima "Classe A" significa un consumo inferiore ai 30 kw/mq.anno, mentre il "+" che viene affiancato alla "A" sta a significare l'uso di materiale biocompatibile ed ecosostenibile.

3. Rispetto dell'ambiente e attenzione alle risorse non rinnovabili
Zero produzione di CO2 e zero uso di energia fossile: non consuma combustibili fossili (non usa gas metano neanche in cucina, dove sono installati piani di cottura a induzione) e non emette CO2, in quanto per riscaldare e raffrescare usa una pompa di calore aria-acqua elettrica alimentata dai pannelli fotovoltaici installati in copertura. Le case del Borgo hanno involucri molto isolanti, per cui il consumo annuo per metro quadro calpestabile è pari a 23 kWH/mq.a, mentre una casa anni settanta/ottanta consuma almeno 150 kWH/mq.a.

4. Recupero dell'acqua piovana
L'acqua piovana è riutilizzata per la pulizia dei sanitari e per la cura dei giardini.

5.Elevato comfort abitativo
Sono stati eliminati, fin dalla fase progettuale e poi in cantiere, tutti i ponti termici che possono determinare muffe e condense interne. All'interno degli ambienti viene fatta circolare aria pre-trattata (per eliminare batteri, polveri e smog) con il miglior rapporto termo-igrometrico e controllo dell'umidità. Inoltre, l'aria esterna viene preriscaldata gratuitamente dall'aria esausta che viene estratta dalla casa (da bagni e cucine).

6. Materiali biocompatibili ed ecosostenibili
Sono stati utilizzati materiali sani, che non richiedono elevati valori di energia nel loro intero ciclo vitale.