Kibbutz: l'architettura della collettività

Milano, 13 - 24 giugno 2011

Urban Center e l'ufficio culturale dell'Ambasciata di Israele, in occasione dell'iniziativa "Unexpected Israel", invitano alla mostra Kibbutz l'architettura della collettività, già presentata alla XII Biennale 2010 di Venezia e volta ad illustrare il ruolo dell'architettura nella definizione dell'idea di società e nella determinazione qualitativa delle interrelazioni umane al suo interno.

Kibbutz era in Israele sinonimo di libertà e di apertura alla vita ma soprattutto di un melting pot di culture, di storie e di provenienze e, con la sua storia ed evoluzione può raccontarci qualcosa, aiutandoci a riscoprire il valore dell'appartenenza ad una comunità, e, sotto il profilo tecnico, la possibilità di costruire per parti la città secondo un principio coerente di relazioni tra struttura sociale e modelli insediativi che la rappresentano.

Programma incontri:

Lunedì 13 giugno, ore 17.00-19.00
Kibbutz: Architecture without Precedents

Intervengono:
Yuval Yasky e Emanuele Fiano

Giovedì 16 giugno, ore 17.00-19.00
Kibbutz: memoria ed evoluzione di una tipologia socio-insediativa

Intervengono:
Israel De Benedetti e Vittorio Corinaldi

Lunedì 20 giugno, ore 17.00-19.00
Vivere in comunità: la lezione del Kibbutz

Intervengono:
Galia Bar-Or e Paolo Talso

Locandina

Appuntamento: 13 - 24 giugno 2011
Urban Center, Galleria Vittorio Emanuele - Milano
dal lunedì al venerdì orario continuato 9.00 - 18.00. Ingresso libero.

Unexpected Israel, dal 13 al 23 giugno a Milano
Info e programma: web www.unexpectedisrael.it

La mostra è a cura di Galia Bar-Or e Yuval Yasky

pubblicato in data: