L'habitat disegnato

personale di Claudio Corsetti

Roma, 7 - 22 ottobre 2011

Contemporary living options presenta la prima mostra personale dell'architetto di interni Claudio Corsetti, l'habitat disegnato - Disegni e fotografie di interni, dal 7 ottobre alla Fabrica di Roma. Un'esposizione di disegni e fotografie di alcuni lavori realizzati tra il 1994 e il 2011 prevalentemente a Roma: appartamenti, hotel e casali, per dimostrare come matita e carta siano strumenti di comunicazione rapidi e ancora indispensabili.

Una mostra che nasce dal desiderio di dimostrare - e condividere - come, in un momento storico e sociale improntato alla mediazione tecnologica che abbraccia e invade ogni aspetto delle nostre esistenze, l'attività manuale e personale può ancora oggi rappresentare un sostegno e un valido supporto professionale.

«Il valore della comunicazione rapida, della trasmissione del pensiero creativo, non può esclusivamente passare attraverso un mouse o il monitor di un pc. La matita, la carta, la squadra e la gomma da cancellare oggi sono oggetti drammaticamente desueti, mentre fino a una quindicina di anni fa erano parte integrante della professione dell'architetto che si "sporcava" le mani presentando bozzetti colorati grazie ai quali comunicava rapidamente la sua opera d'ingegno» (Claudio Corsetti).

Appuntamento: 7 - 22 ottobre 2011
Fabrica, via Girolamo Savonarola, 8 - Roma.
Inaugurazione: venerdì 7 ottobre 2011, ore 18.30.

Orario continuato 8 - 24, chiuso il lunedì. Ingresso libero.

Contemporary Living Options www.clointeriors.it

Patrocinio dell'Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia.


Claudio Corsetti
Da sempre predisposto per il disegno (passava il suo tempo libero disegnando automobili rombanti e planimetrie di improbabili appartamenti o ville di smisurata metratura…), dopo aver accantonato l'idea di frequentare il liceo artistico ("farai la fame, tu con i tuoi disegni e i tuoi gatti in una spelonca a Parigi!!"....tuonava la madre) ripiega frequentando la Facoltà di Architettura a Roma.

Durante gli studi, collabora con diversi studi di architettura, contribuendo alla progettazione di interni e di locali commerciali, maturando un'esperienza compositiva e vagamente scenografica che costituisce le fondamenta sulle quali basa la sua attività professionale. Dopo la laurea continua la sua attività professionale privata e collabora con diversi studi di architettura, ricoprendo quasi sempre il ruolo di progettista, curando la presentazione grafica dei progetti e selezionando i materiali, finiture e arredi (spesso realizzati su disegno).

Nel 1997 intraprende un percorso "grafico": disegna e stampa una limitata serie di skyline che ritraggono alcune città (Roma, Parigi, Napoli) declinandole verso un'impostazione grafica ma al contempo artistica.

pubblicato in data: