ArchiMedia - Video di Architettura

Incontri

Opere in video selezionate dal programma del Festival Internazionale di Architettura in Video di Firenze - a cura di M. Brizzi - direttore Arch’it

Catania, 7 Novembre 2002 – ore 21,15

mostre e convegni

Catania, 7 Novembre 2002 – ore 21,15

IN/ARCH Sicilia in collaborazione con iMage e Centro Culture Contemporanee

Proiezioni di opere in video selezionate dal programma del Festival Internazionale di Architettura in Video di Firenze a cura di Marco Brizzi - direttore Arch'it

Proiezioni del Virtual Museum Competition a cura di Luigi Centola - direttore Newitalianblood

Proiezioni dei materiali del Museo di Castelmola a cura di Franco Porto - presidente IN/ARCH Sicilia  

IN/ARCH Sicilia presenterà i programmi realizzati da iMage, cogliendo l'occasione per una riflessione, a più riprese, sull’architettura contemporanea e sulle sue più vivaci manifestazioni. La serata inaugura un nuovo ciclo di incontri sul rapporto fra architettura e linguaggi artistici legati alle nuove tecnologie. ArchiMedia, realizzato in collaborazione con Zo Centro Culture Contemporanee, diventando un’occasione di approfondimento di nuovi linguaggi dell’architettura e nello stesso tempo un occasione per presentare eventi spettacolari che sondano il fecondo rapporto tra i diversi media e l'architettura.

Durante la serata è previsto l’incontro con Marco Brizzi (fondatore di iMage e curatore del Festival Internazionale di Architettura in Video di Firenze) e la proiezioni di opere in video, selezionate dal programma dell’ultima edizione del Festival Internazionale di Architettura in Video, che testimoniano la diffusa ricerca di strumenti capaci di esprimere l'idea, il progetto e le qualità dell'architettura; ricerca inserita per altro nel più ampio scenario prodotto dalla rivoluzione informatica. Si tratta di una panoramica, non esaustiva ma rappresentativa, di alcune emblematiche esperienze di comunicazione dell'architettura attraverso il mezzo audiovisivo.

A seguire l’intervento di Luigi Centola (editore di Newitalianblood, rivista online), con la proiezione di materiali del Virtual Museum Competition che può essere considerata un’applicazione alla pratica professionale dell’uso dei nuovi linguaggi nel progetto di architettura 

La presentazione di Franco Porto, dei materiali del laboratorio del museo di Castelmola, chiuderà la serata con un’ulteriore esplorazione dell’applicazione dei mezzi di comunicazione di massa che sta utilizzando l’architettura contemporanea, impossessandosi degli strumenti in grado di stabilire più efficaci punti di contatto con il pubblico. Sono soprattutto i giovani architetti a sfruttare le risorse della simulazione, e della costruzione di contenuti in forma multimediale. Ma non solo: anche i grandi studi di architettura investono molte risorse nella realizzazione di opere di documentazione dell’idea progettuale. E accanto a questi esistono numerosi autori che, a partire dalle possibilità tecniche e linguistiche offerte dai nuovi mezzi, vanno alla ricerca di configurazioni spaziali inedite e realizzano una sorta di poetica dell’architettura digitale.  

maggiori informazioni

pubblicato in data: