Invenzione di un paesaggio novecentesco sulle Alpi

Incontri con il paesaggio 2011/2012

Torino, 18 gennaio 2012, ore 18.00

Il 18 gennaio appuntamento presso la Sala Cacce del Castello del Valentino per il seminario: "L'invenzione di un paesaggio novecentesco sulle Alpi" tenuto dalla prof.ssa Luisa Bonesio ed introdotto dal prof. Dario Rei. Tema centrale del dibattito è il più grande sanatorio d'Europa, oltre che capolavoro dell'urbanistica razionalista, il "Villaggio Sanatoriale Eugenio Morelli", costruito tra il 1932 e il 1939 a Sondalo (Sondrio) in pieno paesaggio alpino ed oggi parzialmente in uso come ospedale regionale.

I valori di eccezionale interesse del Villaggio  risiedono nel disegno e nella qualità estetica complessiva della cittadella; nelle soluzioni tecniche innovative, studiate ad hoc per rispondere alle condizioni climatiche; nell'integrazione delle diverse funzioni (comprese quelle estetico-ricreative del grande e bellissimo Parco) in un'armonizzazione volumetrica e scenografica di grande impatto visivo.

La sua unicità consiste nella struttura organica di città e non di semplice assemblaggio di edifici sulle pendici di un monte: fatta di padiglioni, di edifici amministrativi, di servizi, di apparati tecnici molto progrediti, di strutture di approvvigionamento energetico, di zone di svago (piscina, tennis, bocce, cinema, emittente radiofonica interna), di un curatissimo dedalo di viali alberati, di muraglioni, di arcate e viadotti, oltre che di un esteso e sofisticato parco.

Ma la singolarità del "Morelli" deriva anche dall'aspetto paesaggistico, che lo impronta con grande forza espressiva. Il sanatorio dà vita a un sorprendente paesaggio alpino che la connota con la sua forte identità: un'apparizione "metafisica", una visione "fiabesca" o futurista, ma ancora perfettamente in grado di coniugare ad altissimi livelli progettuali, compositivi e tecnici le ragioni costruttive, le esigenze della vastità e dei numeri e le ragioni millenarie e ancestrali di uno scabro e verticale luogo di montagna, in un dialogo affascinante di masse, forme, colori, prospettive, da cui lo stesso paesaggio naturale che lo circonda riceve a sua volta nuove illuminazioni, percepibilità, significati e prospettive inconsuete.

Un esempio insuperato di alta qualità edilizia e di efficace e moderna interpretazione del genius loci.

invito

Appuntamento: 18 gennaio 2012, ore 18.00
Sala delle Cacce, Castello del Valentino, viale Mattioli 39, Torino

Info: email valentina.casabianca@unito.it | tel 011.670 8770 | web www.unito.it

Ingresso libero e consentito fino ad un massimo di 40 posti che saranno assegnati fino ad esaurimento.


Il seminario fa parte del ciclo "Incontri con il paesaggio 2011/2012 - III edizione" organizzato nell'ambito del nuovo Corso di Laurea magistrale interateneo in Progettazione delle Aree verdi e del Paesaggio che vede coinvolte quattro Facoltà:  Agraria dell'Università degli Studi di Torino, Architettura del Politecnico di Torino, Agraria dell'Università degli Studi di Milano e Architettura dell'Università degli Studi di Genova.

 

programma completo degli incontri suhttp://agraria.campusnet.unito.it

pubblicato in data: