Breathe in!/Respira!

mostra a cura di Luca Molinari e Simona Galateo

Milano, 7 - 30 marzo 2012

Trasformare la città di Milano, entro il 2015, dal peggiore al miglior modello in Europa in tema di sostenibilità ambientale è la mission della mostra Breathe in!/Respira!. E magari sfruttare le risorse dell'Expo per ribaltare la sua condizione: dalle black list delle città più inquinate a possibile candidata al European Green Capital Award.

Allestita allo SpazioFMGperl'Architettura, dal 8 al 30 marzo, e curata da Luca Molinari e Simona Galateo, la mostra indica la strada per migliorare la qualità di vita della città: protagonisti i dati e le informazioni sullo stato dell'arte delle maggiori città europee, le azioni politiche e le scelte delle città insignite del premio "European Green Capital", i progetti di architettura virtuosi, sperimentali e di ricerca realizzati e in fase di realizzazione nonché le "best practices", che, seppur in scala ridotta, possono entrare nelle forme abituali del vivere quotidiano.

«Una mostra con dati e modelli da cogliere e accogliere, un nuovo materiale "attivo" nella lotta all'inquinamento, una lettera aperta al sindaco e una conferenza sono gli elementi che FMG Fabbrica Marmi e Graniti e Iris Ceramica mettono in campo per Milano» spiega Luca Molinari.

In mostra, oltre a dati e progetti, anche oggetti come la bicicletta ideata da Matteo Poli e Alfonso Cantaffora, un piccolo orto creato da YellowOffice e, infine le lastre Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™, brevetto esclusivo del Gruppo GranitiFiandre - Iris Ceramica.

Appuntamenti
Mostra: 8 - 30 marzo 2012. Dal lunedì al venerdì, ore 15.00 - 19.00. Ingresso libero.
Inaugurazione:
mercoledì 7 marzo 2012, ore 18.30. Ingresso libero.

Sede: SpazioFMGperl'Architettura, via Bergognone, 27 - Milano.

INFO: www.spaziofmg.com | tel 02 45.47.08.50


I dati per Milano

Milano è leader nell'inquinamento e occupa uno degli ultimi posti in quanto a buone pratiche per il miglioramento della qualità dell'aria. Un dato allarmante emesso dal 'City ranking project' promosso da 'Friends of the earth Germania' e dall'European Environmental Bureau (EEB) nell'ambito della campagna sul clima 'Zero emissioni'.

La conferma arriva anche dall'ultimo rapporto di Legambiente: la situazione è grave. Ossidi di azoto, ozono troposferico, ma soprattutto PM10 continuano a soffocare le nostre città rendendo l'aria irrespirabile e mettendo i cittadini a serio rischio per la loro salute. Nel 2011 sono state 55 (sulle 82 monitorate) le città che hanno esaurito i 35 superamenti all'anno del limite di legge giornaliero per la protezione umana del PM10. Milano è la seconda città in classifica.

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: