Architettura sostenibile nelle aree sismiche

pubblicato il:

Bergamo, sabato 30 giugno 2012 ore 16.30

ANAB,, in occasione della propria Assemblea Annuale dei Soci il 30 giugno p.v., alle ore 16.30, a Bergamo, presso l'Urban Center di Via Papa Giovanni XXIII 57, organizza insieme al Master di S. Vigilio il convegno "Architettura sostenibile nelle aree sismiche" in cui, oltre a dare riscontro  dell'attività di supporto alle  popolazioni terremotate attualmente in  corso, saranno proposte e  discusse soluzioni sostenibili per la  ricostruzione e la pianificazione  del territorio, con l'intervento di  tecnici Anab esperti su questo tema.

NOTA INTRODUTTIVA
In questi giorni ANAB, con oltre 60 tecnici, sta svolgendo un importante lavoro di supporto ai Comuni di Medolla e Mirandola, devastati dal terremoto dell'Emilia. Tale evento, così come anche gli altri catastrofici eventi sismici occorsi di recente in Italia, in parallelo con altri fenomeni di degrado dell'ambiente e di consumo del suolo, pongono l'esigenza non solo di fornire assistenza straordinaria ai territori, ma soprattutto di ripensare i modelli di intervento. L'esigenza è legata da un lato alla ricostruzione degli edifici, in particolare delle strutture di interesse storico-culturale, ma anche dell'edilizia residenziale e industriale più recente, dall'altro alla previsione di modelli urbanistici che, pur contrastando i fenomeni di consumo del suolo e di cementificazione del territorio diano risposta ai fabbisogni abitativi nelle aree oggetto di calamità naturali. L'approccio utilizzato negli anni recenti negli interventi di ripristino ha favorito una ricostruzione spesso disordinata, basata su modelli costruttivi a forte impatto ambientale, e solo episodicamente si sono realizzati interventi coerenti con un approccio bioecologico e rispettoso dell'ambiente. Il confronto fra i tecnici bioedili ANAB, portatori di esperienze concrete in Emilia e a L'Aquila, permetterà di ragionare su quali criteri adottare per i nuovi modelli edilizi e urbanistici nelle aree oggetto di calamita', con il fine non solo di adottare i modelli costruttivi dell'architettura naturale, ma soprattutto di garantire un approccio sostenibile equilibrato e coerente con la messa in sicurezza dei territori e delle strutture e con le esigenze della popolazione.

Programma

  • 16.30 saluti di apertura: Gianfranco Ceci vice sindaco di Bergamo
  • 16.30 apertura del convegno: Fulvio Valsecchi direttore del Master S. Vigilio

Moderatore: Paolo M. Callioni giunta ANAB

  • 16.40 - relazione introduttiva: Olver Zaccanti delegato ANAB / coordinatore ANAB per le aree terremotate in Emilia 
  • 17.10 - interventi programmati dei tecnici ANAB impegnati negli interventi di assistenza nelle aree terremotate: Marco Calliari Guido Corino Laura Gambardella Alberto Mazzoni Angelo Rispoli Lello Zucchi 
  • 18.45 - dibattito 
  • 19.25 - conclusioni: Gianni Cagnazzo presidente ANAB
  • 19.30 - chiusura del convegno

Al termine dell'incontro, alle ore 20.30 il Master di S. Vigilio e ANAB offriranno un cocktail agli intervenuti presso il Castello di Bergamo (S. Vigilio).

Appuntamento: sabato 30 giugno 2012 ore 16.30 | ingresso libero
Urban Center, Viale Papa Giovanni XXIII, 57, Bergamo