Philippe Daverio a Reggio Emilia. Vi racconto gli architetti di ieri, oggi e domani

Reggio Emilia, 5 ottobre 2012 ore 17.00

Le celebrazioni del trentennale dell'istituzione dell'Ordine degli Architetti di Reggio Emilia sono giunte all'atto conclusivo. Il ciclo di eventi "1982 - 2012. Trent'anni di Architettura Reggiana" si chiude con un gran finale: venerdì 5 ottobre, ore 17, presso l'Università di Modena e Reggio (Aula Magna Manodori, Viale Allegri 15) si svolgerà il convegno dal titolo "Reggio Emilia 1982-2012", al quale prenderà parte anche Philippe Daverio, intellettuale di grande rilievo sul panorama nazionale e docente ordinario di Disegno Industriale dell'Università di Palermo.

Il convegno porterà a ripercorrere gli ultimi trent'anni di un'architettura reggiana che ha saputo esprimersi in numerosi esempi di eccellenza e a riflettere sulla figura professionale dell'Architetto di ieri, oggi e domani. Il tema sarà analizzato e interpretato da esperti come Leopoldo Freyrie (Presidente Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C.), Walter Baricchi (Presidente Ordine degli Architetti P.P.C. di Reggio Emilia) e Aldo Colonetti (Filosofo e Direttore di Ottagono).

La riflessione sarà arricchita dallo sguardo attento a contesti, relazioni, significati e analogie di un intellettuale poliedrico come Daverio che, con il suo intervento "Professione Architetto oggi: patrimonio artistico e ricostruzione", completerà questo momento clou delle celebrazioni per il trentennale dell'Ordine degli Architetti.

A fare da cornice all'evento, sabato 6 ottobre si svolgerà la Giornata del Contemporaneo, realizzata anche quest'anno in collaborazione con CGIL di Reggio Emilia e Liceo Statale Artistico G. Chierici. Per un giorno, Reggio Emilia punterà i riflettori sull'arte contemporanea con due iniziative in due importanti sedi della città: "ConTEMPOraneaMENTE" apre le porte delle collezioni d'arte della Camera del Lavoro di Reggio Emilia (Via Roma 53) e "Poeticamente abita l'uomo" è il titolo della mostra che sarà inaugurata presso il Liceo Statale Artistico G. Chierici (Via Nobili 1).

locandina

L'evento è promosso da Fondazione Architetti di Reggio Emilia, in collaborazione con CGIL di Reggio Emilia e Liceo Statale Artistico G. Chierici di Reggio Emilia, con il sostegno di CCPL, Prati Colori&Vernici e Lithos.

Appuntamento: venerdì 5 ottobre, ore 17.00,
presso l'Università di Modena e Reggio, Aula Magna Manodori, Viale Allegri 15 - Reggio Emilia.

Per partecipare al convegno è necessaria la registrazione sul sito www.architetti.re.it.

Per informazioni: Segreteria Ordine Architetti P.P.C. di Reggio Emilia
tel. 0522.454744 | email segreteria@architetti.re.it.


Philippe Daverio
Nasce nel ‘49 in Alsazia. Oggi vive a Milano, dove ha avuto inizio la sua attività di mercante d'arte. Assessore alla Cultura a Milano dal 1993 al 1997, si è occupato del restauro e del rilancio di Palazzo Reale. Opinionista per "Panorama", "Liberal", "Vogue", "Gente", consulente per la casa editrice Skira, Daverio si è sempre definito uno storico dell'arte. Così lo ha scoperto il pubblico televisivo di Raitre, in trasmissioni come Art'è, Art.tù e Passepartout, oggi sostituita dal programma Il Capitale su Raitre.

Si occupa di strategia e organizzazione nei sistemi culturali pubblici e privati, e svolge attività di docente: è incaricato di un corso di Storia dell'Arte presso lo IULM di Milano e di corsi di Storia del Design presso il Politecnico di Milano. Dal 2006, Daverio è Professore Ordinario di "Sociologia dei processi artistici" presso l'Università di Palermo. Dal 2008 è direttore della rivista d'arte Art e Dossier della casa editrice fiorentina Giunti. Dal 2010, è anche autore e conduttore di Emporio Daverio su RaiCinque, una proposta di invito al viaggio attraverso le città d'Italia e le unità minori del Belpaese, una introduzione al museo diffuso e uno stimolo a risvegliare le coscienze sulla necessità d'un vasto piano di salvaguardia.

pubblicato in data: