Waterfronts Revisited

convegno

Roma, venerdì 9 novembre 2012 ore 8.30

Il CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, propone il convegno "Waterfronts Revisited. The Transformation of the Port Cities and the UNESCO Recommendation on the Historic Urban Landscape". 

Una rivisitazione del  tema dei "waterfront developments": il movimento che, dagli anni Settanta del Novecento, nasce per rigenerare e recuperare le aree portuali degradate a causa dei processi di deindustralizzazione e di dismissione, e che ha avuto un impatto fondamentale sul volto di molte città europee e americane. Da allora le esperienze di recupero, dalla storia ormai lunga 40 anni, hanno spesso proteso verso operazioni avulse dal territorio circostante e dalle sue caratteristiche. 

Il convegno propone una riflessione sul problema dei waterfront rapportandolo alla complessità e all'interezza del territorio e della città storica, non isolando il porto ma ricontestualizzandolo, ricucendolo con il tessuto che gli appartiene sotto il profilo sia funzionale che formale. Dunque prima di tutto reintegrare la storia, l'esperienza, le tradizioni e i saperi locali e territoriali nel processo di valutazione e valorizzazione delle aree di waterfront e sensibilizzare in tale direzione gli interventi di oggi e di domani.

Mutuando l'approccio del Paesaggio Storico Urbano per i siti UNESCO, il convegno propone per tutti gli ambiti urbani, e per il waterfront nello specifico, metodi rispettosi del territorio nella sua interezza e attenti alla sua evoluzione storica. La proposta è la riattualizzazione della storia attraverso l'identificazione di valori guida, di tracce, di pattern, e non di stili, forme e tipi.

Appuntamento: venerdì 9 novembre 2012, ore 8.30 - 18.30
CNR - P.le Aldo Moro, 7 - Aula Marconi - Roma. 
Programma su: www.cnr.it

Comitato scientifico: Heleni Porfyriou, CNR- Institute for Conservation and Enhancement of Cultural Heritage - Rome | Marichela Sepe, CNR - Istituto di Ricerche sulle Attività Terziarie - Naples | Antonello Alici, Università Politecnica delle Marche, Ancona | Massimiliano Savorra, Università del Molise, AISU.

pubblicato in data: