Paesaggi del silenzio

itinerari nel Comune di Fiumicino

Fiumicino (RM), 8-9 e 22-23 marzo 2013

"Paesaggi del Silenzio" catturati dagli scatti di Alessia Cerqua, architetto e fotografo che contamina le esperienze di entrambe le professioni. Prima a Castello di Maccarese e poi a Villa Guglielmi a Fiumicino, una mostra fotografica che indaga il territorio in cerca di immagini significative, di tracce, di racconti e di sogni.

Le immagini raccontano paesaggi a volte invisibili agli occhi, in cui le fotografie, le mappe, le parole, servono per avvicinarsi e raccontare quello che di solito guardiamo distrattamente, da lontano. «Paesaggi del Silenzio, osservati e narrati secondo una logica che favorisce la ricerca di segni che la storia ha tramandato e mantenuto, in cerca di una subcosciente memoria proustiana di coesistenza tra presente e passato, di quel concetto circolare e inarrestabile panta rei che unisce quello che è stato a quello che ancora non è».  [Alessia Cerqua].

Paesaggi del Silenzio, è anche un laboratorio di psicogeografia applicata e visual urbanism; finalizzato alla realizzazione di un atlante collettivo delle immagini e degli immaginari del territorio.

APPUNTAMENTO: venerdì 8 e sabato 9 marzo 2013 al Castello di Maccarese 
venerdì 22 e sabato 23 marzo 2013 (Villa Guglielmi) Fiumicino (Roma).

Info sugli appuntamenti del laboratorio e sulle giornate di attività: www.paesaggidelsilenzio.it.

Un progetto patrocinato e finanziato dal Comune di Fiumicino
Progetto, fotografie e laboratorio a cura di Alessia Cerqua - Laboratorio Immaginari Urbani.


Alessia Cerqua

Architetto e Fotografo, attiva da anni in entrambe le professioni, tracciando due percorsi che si intrecciano, contaminano, rinforzano a vicenda in modo continuo. Ha sviluppato la propria attività attraverso percorsi di ricerca-azione sul territorio, con una particolare attenzione alla multidisciplinarietà. Esperta in visual urbanism, analisi percettiva del territorio e dell'ambiente, progettazione partecipata, psicogeografia, fotografia e mappature partecipate, costruzione e valutazione di scenari, metodologie e tecniche di visioning, su cui ha pubblicato numerosi articoli e saggi.

Fondatore e direttore del Laboratorio Immaginari Urbani, un laboratorio di arte visiva, creatività e comunicazione per la promozione e valorizzazione del territorio, e vicepresidente della International Society of Biourbanism (società di ricerca internazionale per lo studio della architettura e urbanistica sostenibile e biofilica). Parallelamente, svolge attività di fotografa, collaborando con ONG, Enti pubblici e privati per la realizzazione di campagne fotografiche, reportage, laboratori di fotografia partecipativa, installazioni e progetti fotografici e visivi. E' inoltre attiva come fotografa free-lance nel settore della fotografia di scena, del life photojournalism, ritrattistica di animali e persone.

Ha esposto in mostre e festival internazionali. Tra le mostre: "Ri-habitat" (2011); "La città fantasma" (2011); "ZOO" (2010); "Casa Ostiense" (2010); "Anime in scena" (2009); collettiva "In Beetween" (2009) al festival internazionale di fotografia di Roma; "Metropolis" (2008).

pubblicato in data: