Festival dei sensi

cieli, stelle, trulli e astronavi

Martina Franca, Locorotondo, Cisternino, Ceglie (BR), 23 - 25 agosto 2013

Frequentare cose sane e sensate, belle e seducenti per riprendere i sensi, lontano dall'anestetico inquinamento che il rumore delle informazioni ci propina ogni giorno. E' la proposta del Festival dei sensi che si terrà dal 23 al 25 agosto in Puglia.

Antiche masserie e dimore storiche della Valle d'Itria eccezionalmente aperte al pubblico: luoghi privilegiati dove ascoltare per tre giorni riflessioni originali legate al mondo dei sensi.

Lezioni a tema tenute da prestigiosi studiosi italiani e stranieri, conferenze itineranti, gite a lenta velocità, esposizioni tattili, biodiversità, re-design delle tradizioni, cibi buoni e occasioni per godere della sensualità della Puglia vista con occhi nuovi.

Il programma prevede interessanti appuntamenti di architettura, si segnalano:

INCONTRI

Piero Boitani | In principio furono le stelle

Venerdì 23 agosto ore 22,30 - Masseria del Luco, Martina Franca 

Un viaggio sapiente e visionario attraverso i mondi della poesia, della musica, dell'arte, dell'architettura di tutti i tempi e di tutti i paesi: dall'antichità alle folgoranti sperimentazioni contemporanee, il racconto delle stelle esplora i pensieri, i sogni, i fantasmi, le speranze dell'umanità.
Piero Boitani insegna Letteratura Comparata all'Università La Sapienza di Roma e all'Università della Svizzera italiana di Lugano.

Margherita Palli e Italo Rota | Il pensiero divergente Generare progetti

ne parlano con Antonio Gnoli
Sabato 24 agosto ore 20,00 | Masseria Nunzio, Martina Franca

La creatività tra ordine e disordine, paradosso e metodo, assume forme imprevedibili: un'astronave con le comari spaziali alla ricerca del tarallo perfetto, una scenografia fatta per il cielo, un'architettura costruita per il futuro o semplicemente un modo di cucinare gli asparagi. Perché Creare è dare una forma al proprio destino.

Margherita Palli, da oltre trent'anni è la scenografa di Luca Ronconi, ma ha collaborato anche con Branciaroli, Martone e molti altri. Ha lavorato in tutti i più grandi teatri e festival internazionali, da Salisburgo al ROF di Pesaro, dalla Biennale di Venezia al Piccolo Teatro di Milano cui ha donato tutto il suo archivio. È docente presso l'Università IUAV di Venezia e la NABA di Milano.

Italo Rota, negli anni Ottanta si trasferisce in Francia dove realizza il progetto della Cour Carrée nel Museo del Louvre e il progetto infrastrutturale e viabilistico del centro urbano a Nantes. Ha progettato ville, negozi, alberghi e persino un tempio in India. Il suo Museo del Novecento ha risvegliato l'orgoglio civico milanese. Dirige la prestigiosa NABA.

MOSTRA
Architetture siderali

Castello ducale, Ceglie Messapica
ORARI: Venerdì 23 agosto, 21,00 - 24,00 Sabato 24 agosto, 10,00 - 13,00 e 16,30 - 24,00
Domenica 19 agosto, 10,00 - 13,00 e 16,30 - 24,00.

La mostra indaga, con curiosità e leggerezza, la relazione tra Cielo e Architettura, accompagna il visitatore in un rapido viaggio iconografico della durata di cinque secoli nell'immaginario collettivo. Dai trattati scientifici alle vignette satiriche, dal design desueto all'immaginifica forma di città: documenti rari, radicali mutamenti del gusto, tra realtà e utopia.

Aldo De Poli insegna all'Università di Parma. Si occupa di musei e di biblioteche, ovvero di edifici e di spazi pubblici; curatore dell'Enciclopedia dell'Architettura, Federico Motta/Il Sole 24Ore, presenta tendenze, mostre e libri, nella rivista Area.
Maria Amarante si occupa di allestimenti multimediali. Svolge ricerche con il Gruppo AMR/Architettura Musei Reti dell'Università di Parma. Insegna Allestimento museo grafico.
Andrea Nicolosi insegna all'Università di Parma; si occupa di estetica e di teoria dell'architettura. Autore di lemmi per l'Enciclopedia dell'Architettura, ha pubblicato La finestra svelata. Leon Battista Alberti e l'anima delle immagini.

Stella | Installazione

Tetto del municipio di Ceglie Messapica - Visibile nei giorni e nelle notti del Festival dei Sensi

Stella è un'installazione che nasce come segno architettonico nel paesaggio: una guida leggiadra per orientarci nella notte. E' costruita in carpenteria in ferro, a struttura piramidale e giunture asta/nodo preformate e pre-tagliate con possibilità di illuminazione mono/bi facciale e aggiunta di eventuali sotto-strutture.

Altezza totale: 11.6 ml | Larghezza totale: 12,2 ml
Materiale: aste, profili in tubolare e tiranti in cavi di acciaio. Luci a led.

L'associazione ADD, interna allo studio di architettura DDA, è formata da Alessandro Almadori, Giuseppe Andreoli, Pierfrancesco Duranti e Simone Lorenzoni, gruppo che ha curato e diretto il Festarch Lab di Terni. Si occupa di esperienze culturali e di riflessioni che partono dall'architettura per essere trasferite in contesti non architettonici.

Appuntamento: 23 - 25 agosto 2013
Martina Franca, Locorotondo, Cisternino, Ceglie (Brindisi)

Info e programmawww.festivaldeisensi.it

 

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: