Paolo Zermani. Lectio tacita

mostra negli spazi di Casabella laboratorio

Milano, 22 ottobre - 2 novembre 2013

Inaugura lunedì 21 ottobre e resterà aperta negli spazi di Casabella laboratorio fino al 2 novembre, la mostra Paolo Zermani. Lectio tacita. La Cappella nel bosco e altri spazi sacri.

La mostra presenta, attraverso disegni originali di grande formato e nove modelli, le architetture di Paolo Zermani dedicate al tema dell'architettura sacra.

A partire dalla Cappella sul mare a Malta (1989), attraverso il Mausoleo dei Primi Cristiani sul Bastione del Sangallo a Roma (1994) e la Cappella-Museo della Madonna del Parto di Piero della Francesca a Monterchi (2001-2013), Zermani ha sviluppato un preciso confronto con il paesaggio italiano ed occidentale in trasformazione e con la perdita di significato delle sue misure.

L'architetto costruisce - come ha scritto Andrea Volpe - «il suo straniante sistema di punti fissi con la decisa volontà di opporre misure precise alle caotiche contraddizioni del panorama contemporaneo. Per mezzo di opere e progetti che consistono nella loro idealistica volontà di opporsi alla disgregazione del paesaggio e che, ovviamente, mostrino, là ove il rito dell'architettura si sovrappone alla liturgia della Parola e alla celebrazione del Culto dei morti, il carattere più assoluto e silente. La più pura icasticità».

«Su questa frontiera, tracciata da Zermani con antica capacità di disegnatore di mappe e posta a difesa del senso del progetto di architettura nell'epoca contemporanea, si aprono dunque le porte delle varie Stanze poste tra terra e cielo: chiese, cappelle, famedi, recinti sacri. Schwellen dove far sostare il tempo senza tempo. Spazi capaci di contenere l'esile intervallo che si frappone fra rivelazione e mistero, fra ordine terreno e ordine superiore, fra le nebbie che avvolgono il S. Andrea di Mantova e le piogge che benedicono il Pantheon. Luoghi fatti di distanze estreme e di tiepide prossimità dove, trasfigurato il limes in limen, sempre sia possibile prolungare indefinitamente l'esperienza del distacco e della riconciliazione».

Una "lectio tacita", ben espressa dai progetti realizzati, tra cui la Chiesa di San Giovanni a Perugia (1997-2006), il Cimitero di Sansepolcro (1997-2013), il Tempio di cremazione di Parma (2010), capace di opporre alle immagini di superficie, proprie del panorama architettonico contemporaneo, lo scavo di una ricerca interiore scabra e priva di licenze.

Inaugurazione: lunedì 21 ottobre 2013 ore 19.00 | Ingresso libero.
Periodo espositivo: dal 22 ottobre al 2 novembre 2013
Orari: martedì-venerdì 16/20 sabato 12/20

Sede: Casabella laboratorio, Via Marco Polo 13 - 20124 Milano.
web casabellaweb.eu

a cura di Gabriele Bartocci, Giulio Basili, Lisa Carotti, Francesca Mugnai, Salvatore Zocco.
allestimento Studio Zermani Associati Paolo Zermani e Eugenio Tessoni collaboratore: Rocco Felice Corini.

fotografie Mauro Davoli | modelli James Annovi
gallery manager Carlotta Tonon | identità visiva Tassinari/Vetta.


Paolo Zermani

nato nel 1958, è dal 1990 professore ordinario di Composizione Architettonica presso la facoltà di Architettura di Firenze. È fondatore e coordinatore dei Convegni sulla "Identità dell'architettura italiana" e della "Galleria dell'architettura italiana" di Firenze. Nel 1986 la rivista "Ottagono" gli ha dedicato la copertina del numero monografico sulla nuova architettura italiana. Nel maggio 1991 la rivista giapponese "A+U" ha pubblicato un numero monografico sul suo lavoro. Nel 2003 ha vinto il Premio Giorgio Vasari per l'architettura.

È Accademico di San Luca. È stato invitato alla Biennale Architettura di Venezia e alla Triennale di Milano. Nel 2003 la casa del Mantegna di Mantova ha presentato una mostra sui suoi progetti e la Galleria "lo Spazio" di New York ha organizzato l'esposizione "Paolo Zermani Architecture in the Italian Landscape". Nel 2008, Paolo Zermani ha fondato, con Eugenio Tessoni, lo studio di architettura Zermani e Associati.

Tra le sue opere e progetti: il Teatrino di Varano (1983-85); il Padiglione di Delizia a Varano (1983-86); la Cappella sul mare a Malta (1989); il Mausoleo dei Primi Cristiani a Roma (1994); la Chiesa di San Giovanni a Perugia (1997-2006); il Cimitero di Sansepolcro (1997-2013); il Municipio di Noceto (1999); la Casa della finestra sulle mura di Firenze (1999-2002); il Museo della Madonna del Parto di Piero della Francesca a Monterchi, Arezzo (2001-2013); il Tempio di cremazione di Parma (2010), la Cappella nel bosco a Varano (2012) e, in corso di realizzazione, la Ricostruzione del castello di Novara; la Scuola per l'Europa a Parma; la Chiesa di Gioia Tauro.

pubblicato in data: