La visibilità del luogo di culto

Pratiche religiose e spazio urbano

pubblicato il:

Milano, giovedì 28 novembre 2013 ore 17.30

Credenti di religioni diverse possono condividere lo stesso spazio per le loro pratiche di fede?

Questa è la sfida raccolta dagli ospiti del terzo appuntamento autunnale di "Parole e idee per un mondo plurale", gli architetti dello studio berlinese KUEHN MALVEZZI [www.kuehnmalvezzi.com]

Il loro progetto di un luogo di preghiera e studio per le tre religioni monoteiste presenti da più tempo a Berlino, l'House of Prayer and Learning at Petriplatz, riprende ed esprime l´idea di "dialogo", applicandola concretamente nella relazione tra le forme e i modi d´uso degli ambienti progettati per ogni culto. Anziché dissolvere le differenze sotto il segno dell'universalità, la natura triadica dell'edificio proposto da KUEHN MALVEZZI crea la cornice in cui possa aver luogo lo scambio tra le culture: da roccaforte di identità contrapposte, il luogo di culto si trasforma così in spazio di incontro delle differenze. E a partire da questa proposta si potrebbero affrontare e risolvere questioni analoghe in Italia, Milano compresa, dove i fedeli di diverse religioni sono spesso costretti a riunirsi in garage e scantinati.

Discussant: Matilde Cassani| Politecnico di Milano
Chair: Gabriele Pasqui| Politecnico di Milano

Appuntamento: giovedì 28 novembre 2013 ore 17.30 | ingresso libero
Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, via Gian Domenico Romagnosi 3 Milano

Info | www.resetdoc.org
Per gli EBOOK dal patrimonio della Fondazione | www.fondazionefeltrinelli.it

Sono previsti crediti per gli studenti.
Per informazioni e per l'iscrizione agli incontri di preparazione: reset.dialogues@reset.it

Il progetto "Parole e idee per un mondo plurale" vuole contribuire all'elaborazione di un lessico interculturale attraverso un ciclo di conferenze con scienziati, attivisti ed esponenti delle comunità locali, precedute da incontri di preparazione a carattere seminariale. Ogni appuntamento metterà a fuoco una dimensione del pluralismo culturale, invitando gli ospiti coinvolti a uno scambio dei loro punti di vista in uno spirito di dialogo e public reasoning. Gli incontri sono organizzati da Reset Dialogues, in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Radio Popolare, le università milanesi e con il Patrocinio del Comune di Milano.

KUEHN MALVEZZI è stata fondata a Berlino nel 2001 dagli architetti Simona Malvezzi, Wilfried Kuehn e Johannes Kuehn. Musei e spazi espositivi sono al centro della loro ricerca progettuale. Hanno disegnato l´architettura per Documenta 11 a Kassel curata da Okwui Enwezor (2002), l'ampliamento dell'Hamburger Bahnhof - Museum für Gegenwart per la Friedrich Christian Flick Collection (2004), e la Julia Stoschek Collection di Düsseldorf (2007). Attualmente KUEHN MALVEZZI, oltre ad aver completato l´ampliamento del Museum Berggruen a Berlino, sta portando a termine la nuova presentazione della collezione del museo Herzog Anton Ulrich a Braunschweig, la Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen e il Kunstgewerbemuseum a Berlino. Il loro lavoro è stato apprezzato a livello internazionale in mostre personali e collettive, come per esempio il Padiglione Tedesco della X Biennale di Architettura di Venezia nel 2006. Nel 2012 sono stati invitati a partecipare alla XIII Biennale di Architettura di Venezia nella mostra principale dal titolo "Common Ground". Inoltre sono stati nominati per il Mies van der Rohe Award con il progetto per la Julia Stoscheck Collection.

Direttore del progetto | Giancarlo Bosetti
Comitato Promotore | Paolo Branca, Marina Calloni, Danilo De Biasio, Silvio Ferrari, Giulio Giorello, Susanna Mantovani, Daniele Nahum, Gabriele Pasqui, Mario Ricciardi
Tutor | Michele Salonia
Project Coordinator | Luisa Rovati