L'archeologia industriale della miniera di Raibl

mostra fotografica - documentaria

Trieste, 15 febbraio - 15 marzo 2014

Sabato 15 febbraio alle ore 10.30, presso la Centrale Idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste, sarà inaugurata una mostra fotografica - documentaria che vuole far conoscere il patrimonio di archeologia industriale del Parco Internazionale geominerario del Raibl - Cave del Predil, una vecchia miniera di piombo e zinco, diventata oggi un ecomuseo, centro ricreativo e monumento alla memoria del lavoro operaio.

L'associazione Italia Nostra, sezione di Trieste, in collaborazione con l'Istituto di Cultura Marittimo Portuale e con il Comune di Tarvisio vogliono ricordare la storia e dare un riconoscimento al significato economico e sociale di un'attività estrattiva che ha caratterizzato per secoli l'area del Tarvisiano.

Nella suggestiva cornice della Centrale Idrodinamica vi saranno esposte importanti documentazioni fotografiche di grande suggestione che raccontano la storia delle persone, del loro lavoro, le tecniche, le macchine e i luoghi che costituiscono lo straordinario mondo della miniera di Raibl.

L'esposizione è allestita dall'arch. Stefano Krevatin con la diretta collaborazione del Comune di Tarvisio e dell'Associazione "Minatori di Raibl".

Inaugurazione: sabato 15 febbraio ore 10.30
Centrale idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste.

Partecipano:
Nadia Campana, assessore alla Cultura del Comune di Tarvisio
Laura Famulari, assessore alle politiche sociali del Comune di Trieste  

Interventi
prof. Giovanni Delli Zotti
Associazione minatori di Raibl
Museo Geominerario di Cave del Predil

Intrattenimento:
Nova Academia - Stefano Casaccia
La bussola dell'attore - Francesco Gusmitta

Periodo espositivo: la mostra resterà aperta tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 13.00 fino al 15 marzo 2014

pubblicato in data: