Il nuovo Piano Paesaggistico della Regione Toscana

Roma, venerdì 4 luglio 2014 ore 14.30

Nella sede dell'Archivio Antonio Cederna, l'Associazione Bianchi Bandinelli promuove un incontro nel corso del quale verrà presentato il nuovo Piano Paesaggistico della Regione Toscana, la cui adozione, quale integrazione al Piano di Indirizzo Territoriale vigente, inserita all'ordine del giorno del Consiglio regionale di martedì 1 luglio, è slittata a mercoledì 2.

Il Piano Paesaggistico, studiato con la collaborazione degli Enti locali e delle Università, è basato su un grande lavoro di approfondimento e di sistemazione della conoscenza dei caratteri e degli elementi che definiscono i paesaggi toscani e la loro percezione che non interessa i soli "paesaggi eccellenti", già tutelati con i vincoli statali, ma anche i paesaggi delle periferie, delle aree in abbandono, delle zone industriali anche degradate, dei bacini fluviali, delle colline coltivate e delle piane urbanizzate.

Le norme del piano - elaborato anche d'intesa con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - riducono al minimo la tradizionale discrezionalità nell'esame dei progetti e sono articolate su due livelli: quello regionale e quello relativo a venti specifici ambiti in cui è stato suddiviso il territorio regionale. La struttura, in particolare, è basata sulla lettura, interpretazione e disciplina di quattro " invarianti strutturali", riferite rispettivamente all'idrogeomorfologia, agli ecosistemi, ai sistemi insediativi e al territorio rurale, che insieme agli approfondimenti degli aspetti estetico percettivi hanno costituito il riferimento anche per la cosiddetta 'vestizione' dei vincoli ex lege e dei 365 vincoli per decreto.

Nonostante l'impegno da parte dell'assessorato per trovare una mediazione che consentisse non solo di salvaguardare i posti di lavoro in essere, ma anche di promuoverne di nuovi, il Piano è balzato recentemente agli onori delle cronache per via della prevista limitazione delle attività estrattive nelle Alpi Apuane, che ha indotto Legacoop e Assindustria a proclamare una serrata dei cavatori contro la regolamentazione del settore. Viceversa una raccolta firme in difesa del Piano, promossa da Legambiente, ha ottenuto in pochi giorni oltre 80.000 sottoscrizioni e il sostegno di numerosi comitati cittadini e associazioni.

Illustreranno il Piano Paesaggistico: Anna Marson, Fabio Zita, Silvia Roncuzzi. Interverranno: Giovanni Caudo, Daniele Iacovone, Vezio De Lucia, con i saluti di Rita Paris.

» programma

Appuntamento: venerdì 4 luglio 2014 ore 14.30
Capo di Bove - Sede della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e dell'Archivio Cederna, Via Appia Antica, 222, - Roma.

web www.bianchibandinelli.it | segreteria info@bianchibandinelli.it

pubblicato in data: