Utopia Urbis, la città come utopia per eccellenza

Salerno, 18 - 24 luglio 2014

Nell'ambito di una rete europea di eventi culturali dedicati al tema dell'utopia, un collettivo di giovani architetti salernitani è stato invitato a confrontarsi sulla città di Salerno e sul territorio del Cilento. La ricerca architettonica è partita indagando le teorie di Tommaso Moro sull'isola di Utopia - dal greco ‘luogo felice e/o inesistente'- e quelle di Michel Foucault sulla nave come eterotopia - ‘spazio altro eppur connesso alla realtà'. Queste teorie sono state poi declinate sulla struttura della città di Salerno, considerando la Corte Catalana di Palazzo Pinto come luogo d'elezione da cui sviluppare nuove riflessioni sull'essenza della città.

Attraverso l'installazione di una grande lanterna, lo spazio vuoto della Corte Catalana viene amplificato nel suo significato e messo in relazione con tutti gli altri spazi vuoti della città, quella rete fatta di strade, giardini, corti, piazze, su cui si fonda l'idea più autentica della vita urbana.

La lanterna, progettata a partire dalle geometrie della Corte Catalana, sottolinea l'esperienza urbana di un vuoto che si disvela attraverso un percorso. La lanterna illumina lo spazio e accoglie le persone, nascondendole per un attimo alla vita cittadina e consegnandole a un mondo parallelo fatto di silenzio e astrazione. Questo passaggio delicato, graduale, mediato da una struttura leggera fatta da pareti di velo, è il simbolo fisico dell'esperienza dell'utopia della città: invita a guardare in alto verso il cielo disegnato dai confini della corte, segnalando così un vuoto fatto di relazioni e desideri da cui la città è nata, vive e si rinnova ogni giorno.

È consuetudine pensare alla città come a un pieno, a un costante accumularsi di pietre che rappresentano le orme del nostro passato e le affannose tracce del nostro presente. È invece lo spazio vuoto che unisce e connette idee e destini a fondare la città: è un tessuto utopico arioso e leggero che si insinua nel pieno della città e le conferisce senso.

Con un ribaltamento delle convenzioni letterarie e filosofiche finora adottate per descrivere l'utopia, è quindi la città, e non un'isola irraggiungibile né una nave che abbandona la terraferma, a rappresentare l'utopia per eccellenza: la città come utopia è quello spazio di senso consacrato alla condivisione di idee e valori a cui l'uomo ha da sempre aspirato e che ogni giorno raggiunge; è quella sfida ideale intrapresa e vinta da millenni che ogni città della terra racconta a chi la percorre.

Accanto alla installazione e agli incontri, una mostra fotografica accompagnerà le riflessioni sull'utopia costruita della città con un approfondimento particolare sul tema dello spazio vuoto urbano. I fotografi in mostra sono: Antonio Alaimo, Elio Di Pace, Nicola Feo, Lycourgos Lambrinopoulos, Vincenzo Orgitano, Ugo Villani.

UTOPIA URBIS / la città come utopia per eccellenza

18- 24 luglio 2014. Corte Catalana di Palazzo Pinto, via Mercanti 63, Salerno

15- 17 luglio: workshop di autocostruzione della lanterna utopica e allestimento della mostra.

18 luglio, h 20.00: Vernissage 
Presentazione al pubblico della installazione e della mostra fotografica.

19- 23 luglio, h 10.00/22.00: apertura straordinaria della corte e della mostra; workshop del collettivo di architetti sul tema di Isola Utopia.

24 luglio, h 20.00: Finissage. Introduzione ad Isola Utopia (San Mauro Cilento, 5- 10 agosto 2014, inaugurazione 5 agosto h 20.00) a cura di Bert Theis (Isola Art Center) e Pietro Volpe (Creativeolive). Presentazione del laboratorio artistico "Voli ad energia solare" a cura di Nikola Uzunovski.

Utopia Urbis è un progetto e un evento a cura di: Amor Vacui Studio, Laboratorio di Progettazione Ferrara, Ghelostudio Architettura, Project 2.0.

Il progetto e l'evento sono a cura di: Amor Vacui Studio (Marzio Di Pace, Claudia Palumbo, Rosa Sessa), Laboratorio di Progettazione Ferrara (Nicola Ferrara), Ghelostudio Architettura (Domenico Maria Manzione, Francesco Rizzo, Gabriele Sorrentino), Project 2.0. (Silvia Frassetto, Davide Guariglia, Lycourgos Lambrinopoulos, Francesco Montella).

web www.isolartcenter.org | www.creativeolive.it

 

lug 18
lug 24

Utopia Urbis, la città come utopia per eccellenza Palazzo Pinto, via Mercanti 63 Salerno

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: