Riuso, rigenerazione e contemporaneità: al via la Festa dell'Architettura a Forlì

due giorni a Forlì per parlare di buona architettura

Forlì, 26 - 28 settembre 2014

Da venerdì 26 a domenica 28 settembre va in scena a Forlì la Festa dell'Architettura. Un salotto di container dimostrerà che la rigenerazione dei luoghi può avvenire anche con mezzi low budget, mentre mostre e incontri diventano l'occasione per parlare di riuso. In programma un ricco calendario di eventi, organizzati dall'Ordine degli architetti della provincia di Forlì Cesena per divulgare i concetti di qualità e di innovazione che ruotano intorno alla buona architettura.

Il 26 settembre, all'Oratorio San Sebastiano aprirà la mostra di progetti realizzati nella provincia, selezionati da una giuria nazionale e premiati per la qualità delle idee, l'innovazione e la sostenibilità. Giovani e futuri progettisti, studenti della Facoltà di Architettura dell'Università di Bologna, hanno pensato a proposte di riuso facendone l'oggetto delle loro tesi. Le loro idee saranno esposte nel chiostro del museo di San Domenico durante l'intera durata della manifestazione.

Negli spazi attigui al refettorio di San Domenico, una installazione fotografica, a cura di Archibiotico e Stabile5, mostra un'indagine sulle aree aree urbane e gli edifici dismessi che possono essere oggetto di interventi di riuso.  A piazza Guido da Montefeltro un gruppo di container andrà a conformare un salotto urbano, con una doppia funzione. Le scatole metalliche creeranno un luogo d'incontro ma saranno anche contenitore per una mostra sulle idee di riuso sviluppate dagli architetti locali.

La giornata del 27 sarà interamente dedicata al convegno ed alla tavola rotonda "Riusare la città. Dal riuso al consumo di suolo zero". Esprimeranno la loro opinione ed esperienza urbanisti, architetti e docenti universitari.  La tavola rotonda sarà il punto di incontro tra i relatori, i diversi attori che operano nel territorio (amministratori, rappresentanti di enti ed associazioni cittadine, professionisti) e gli stessi cittadini.

Domenica 28 il critico e storico dell'architettura Luca Molinari, introdurrà Giacomo Borella dello Studio Albori, Cherubino Gambardella dello studio Gambardellarchitetti e Stefano Pujatti di Elasticospa, che presenteranno i loro lavori e le loro ricerche in un pomeriggio dedicato al tema della "contemporaneità possibile". Il filo conduttore è dato dai concetti di contemporaneità e di qualità dell'architettura come strumenti per rigenerare l'esistente e creare nuove dinamiche spaziali. 

Chiuderanno la serata la cerimonia di premiazione del Premio di Architettura 2014 e la serata-aperitivo con dj set.

Appuntamento: 26 - 28 settembre a Forlì

info e programma completowww.festadellarchitettura.it/fa2014

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: