Passeggiate Romane In/Arch, al via il programma autunnale 2014

Prima visita al complesso dell'ex Mattatoio di Roma

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Roma, domenica 12 ottobre 2014 ore 11.00

A partire dal 12 ottobre 2014 prende il via il programma autunnale delle "Passeggiate Romane", un progetto nato nell'ambito dell'Istituto Nazionale di Architettura del Lazio e curato da Marina Natoli, Valentina Piscitelli e Roberto Veneziani, giunto alla quinta edizione.

Un itinerario in quattro luoghi della città di Roma reinterpretata da professionisti, storici dell'arte, ed esponenti del mondo culturale, scelti di volta in volta per la loro sensibilità e per le loro conoscenze specifiche sulle zone di Roma via via prese in esame.

Il calendario degli appuntamenti

Il programma di avvio prevede per domenica 12 ottobre una visita al Complesso dell'ex Mattatoio di Roma con il prof. arch. Luciano Cupelloni - ordinario di Tecnologia dell'Architettura, a seguire domenica 26 ottobre una passeggiata con l'arch. Roberto Veneziani ed Edoardo Papa, si tornerà a Piazza Bologna per concludere l'itinerario avviato nella scorsa edizione. Domenica 9 novembre si visiterà il quartiere Aventino con lo storico dell'architettura prof. Alessandro Mazza. Il ciclo chiuderà domenica 23 novembre insieme all'antropologo e regista Giorgio De Finis che mostrerà Metropoliz, un'ex fabbrica abbandonata e oggi occupata da 200 persone senza casa, metafora di una nuova "utopia" dell'abitare che ha raggiunto un interessante equilibrio a cavallo tra il quartiere e la città.

Itinerario 1 

Complesso dell'ex Mattatoio di Roma

Guida la visita il prof. Luciano Cupelloni.

Il complesso dell'ex Mattatoio di Roma si estende nel rione Testaccio a ridosso delle mura Aureliane tra il monte dei Cocci, l'antico mons Testaceum, e il Tevere. Viene realizzato in tempi brevissimi tra il 1888 e il 1891 su progetto di Gioacchino Ersoch, architetto emerito del Comune di Roma.

È costituito da due parti, lo Stabilimento di Mattazione e il Mercato del Bestiame, per una superficie complessiva di 105.000 mq di cui 43.000 coperti. L'opera, che riflette la transizione dal classicismo al moderno, si caratterizza per i grandi padiglioni e le leggere pensiline che alternano cortine laterizie, travertino e stucchi ma anche innovative strutture in ferro e ghisa secondo un raffinato equilibrio tra monumentalità e razionalità industriale.

Per la razionalità dell'organizzazione produttiva e l'intelligenza delle soluzioni architettoniche sarà per molti anni l'impianto più avanzato d'Europa. Il complesso viene dismesso nel 1975 e nel 1988 diviene oggetto di tutela da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e il Paesaggio di Roma. Per molti anni alle attenzioni degli studiosi e ai progetti più vari, si accompagnano usi impropri, occupazioni abusive e un diffuso degrado, finché nel 2002 con l'approvazione del Progetto Urbano Ostiense Marconi, il Comune di Roma destina l'intero complesso a servizi pubblici di tipo culturale e didattico, intesi sia nelle accezioni consolidate che come espressioni contemporanee avanzate.

La passeggiata seguirà a ritroso l'originario percorso - drammatico - della mattazione: dai grandi macelli, ubicati nello spazio centrale del Mattatoio, al Campo Boario dove il bestiame veniva condotto per l'esposizione e la vendita, passando per il singolare edificio delle Pese. Oggi questo percorso è vitale. E sebbene non ancora del tutto riqualificato connette gli spazi espositivi del MACRO con la Pelanda, la Scuola di Musica Popolare con la Città dell'Altra Economia, la Facoltà di Architettura di Roma Tre con l'Accademia di Belle Arti.

Per i soci In/Arch Lazio: 5 euro (diritti di segreteria)
Per gli studenti: 10 euro. Per i non iscritti tessera per una passeggiata: 20 euro.

Appuntamento: domenica 12 ottobre 2014 ore 11,00
di fronte al MACRO/Big Bambú con ingresso da piazza Orazio Giustiniani 4 - Roma.

Info e prenotazioni:
arch. Flavio Mattioni - email passeggiateinarch@gmail.com | cell. 393 9631488


Le "Passeggiate romane" sono la testimonianza dell'impegno di numerosi intellettuali che attraverso l'ideazione di percorsi originali della città rendono una concreta testimonianza dell'inestimabile ricchezza e qualità dei luoghi in cui viviamo. Il loro impegno aiuta In/Arch a sostenere la campagna di tesseramento annuale. Ci si incontra per passeggiare e ascoltare le suggestioni di Roma, per accrescere la consapevolezza della straordinaria storia millenaria della città e della qualità della nostra vita.

L'Ordine degli architetti di Roma e Provincia ha assegnato per la partecipazione al programma delle 4 passeggiate 15 crediti formativi.