Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero

presentazione editoriale + mostra

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Bari, mercoledì 22 - 29 ottobre 2014

Presso la Sala Consiliare del Palazzo della Provincia di Bari, sarà presentato il volume di Antonio Labalestra, edito per Antonio Dellisanti Editore, dal titolo, "Singularisin singulis.Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San Pietro a Roma", dedicato al serto delle colonne tortili di età romana correlate al luogo del martirio di San Pietro sul colle vaticano, che si avvale dei contributi scritti di Cosimo Damiano Fonseca, Francesco Moschini e Cherubino Gambardella.

Questo studio, a partire dalle minuziose descrizioni di Tiberio Alfarano, chierico beneficiario della basilica costantiniana, tenta di ricostruire il percorso legato alla traslazione e al riutilizzo delle colonne gerosolimitane all'interno del cantiere della fabbrica di San Pietro, nel continuo processo di adattamento dello spazio liturgico che dall'età di Costantino si sussegue fino al pontificato di Urbano VIII. Gli studi condotti sulle celebri colonne tortili si intrecciano con la storia, l'architettura e i problemi tecnici che hanno caratterizzato l'intervento di Gian Lorenzo Bernini tracciando i tratti della forza espressiva di questi elementi architettonici che, ben presto, travalicarono le mura della basilica, per invadere l'ambito dell'iconografia dell'arte.

Parte di queste argomentazioni ritornano nell'esposizione intitolata, "Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero" di Antonio Labalestra a cura di Caterina Rinaldo. Il titolo riprende una conversazione di Fernando Távora con Álvaro Siza in cui lo studioso portoghese, citando un documento del Seicento, definisce il secondo come "Muratore di opera grave", il maestro che pratica l'architettura, che costruisce con la pietra o con un altro materiale; l'opera è un'opera ‘grave', vale a dire seria, importante, significativa, meditata, fruttodel pensiero ragionato dell'architetto colto.

La mostra, che raccoglie disegni di architettura e forme archetipiche di una Puglia arcaica e immaginata, forse non più esistente, è incentrata su un percorso di lettura volto alla ricerca di un dialogo tra la produzione dei disegni e la realizzazione dei manufatti, intendendosi la carta e la pietra come la pratica del disegno d'architettura e l'architettura stessa.

Sedici disegni, realizzati con la tecnica del fotomontaggio architettonico, dialogano con quattro oggetti della produzione tradizionale locale progettati da altrettanti designer pugliesi, invitati a ripensare ai loro luoghi d'origine.

La mostra, che sarà inaugurata a partire dalle ore 19, presso la  Sala Colonnato del Palazzo della Provincia di Bari è accompagnata da un elegante libro, a cura di Daniela Idda, edito da Antonio Dellisanti Editore, dedicato alla lezione delle avanguardie come prodromo di una nuova architettura disegnata e si avvale dei contributi scritti di Antonio Labalestra e Caterina Rinaldo.

Singularis in singulis. Duodecim columnae vitinae e marmore nella basilica di San Pietro a Roma

Presentazione del volume di Antonio Labalestra.
mercoledì 22 ottobre 2014, ore 18.00
Sala Consiliare del Palazzo della Provincia di Bari

Intervengono: Antonio Labalestra, Antonio Dellisanti Editore, Caterina Rinaldo.

Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità di pensiero

mostra di fotomontaggi e opere di Antonio Labalestra a cura di Caterina Rinaldo e Antonio Labalestra.
catalogo (Daniela Idda a cura di) Antonio Dellisanti Editore.

Inaugurazione: mercoledì 22 ottobre 2014 ore 19,00 
Sala Colonnato del Palazzo della Provincia di Bari.
Palazzo della Provincia di Bari, Lungomare Nazario Sauro, 29 - Bari.
apertura: dal 22 al 29 ottobre 2014, lun. - sab. ore 9,00/19,00 domenica ore 9,00/13,00.

Contatti:   http://indiscretodisordine.wordpress.com | indiscretodisordine@email.it
Evento Facebookwww.facebook.com/events/384320825050171/ 

ott 22
ott 29

Sognatore di opera grave. Tra leggerezza della pietra e gravità del pensiero presentazione editoriale + mostra
Palazzo della Provincia di Bari,

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario