Eduardo Souto de Moura apre Mantova Architettura

Tre le conferenze di Cattedra Unesco con Carlos Ferrater, Alvaro Siza e Rafael Moneo

Al via un programma di mostre, lezioni, seminari e convegni organizzato dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano. Tre le conferenze di Cattedra Unesco tenute da Carlos Ferrater, Alvaro Siza e Rafael Moneo.

Mantova, 5 - 25 maggio 2015

mostre e convegni

Mantova, 5 - 25 maggio 2015

Il 5 maggio alle 18.00 al Teatro Scientifico Bibiena, inaugura Mantovarchitettura: un programma di mostre, lezioni, seminari e convegni organizzato dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano nell'ambito del progetto scientifico della Cattedra UNESCO "Architectural Preservation and Planning in World Heritage Cities".

Ad inaugurare la manifestazione sarà il premio Pritzker per l'Architettura Eduardo Souto de Moura, con la lectio magistralis "Il valore e il senso delle preesistenze" alla presenza, tra gli altri, del rettore del Politecnico di Milano, Giovanni Azzone e del prorettore vicario, Alessandro Balducci. Eduardo Souto de Moura è stato da poco nominato full professor dal Senato Accademico del Politecnico di Milano e, a partire dall'anno accademico 2015/2016, insegnerà a Mantova nel nuovo corso di Laurea Magistrale Architectural Design and History.

In programma, tre conferenze di Cattedra Unesco tenute da grandi protagonisti dell'architettura contemporanea, presso il Tempio di San Sebastiano a Mantova: il 14 maggio Carlos Ferrater, il 18 maggio Alvaro Siza, e il 21 maggio Rafael Moneo.

Inoltre, alcuni esponenti delle nuove generazioni di architetti terranno lezioni sul proprio lavoro (Cristian Undurraga il 6 maggio, Kuehn Malvezzi e Renato Rizzi il 19 maggio, Philippe Prost il 22 maggio) e non mancano gli approfondimenti tematici dedicati alla storia e alla critica dell'architettura e dell'urbanistica.

In particolare, il tema del confronto con la storia costituisce il focus dell'esposizione Architettura e Storia, presso la Casa del Mantegna dal 7 al 24 maggio, a cura di Massimo Ferrari, Luigi Spinelli e Claudia Tinazzi. La mostra, per il secondo anno consecutivo, racconta alla città i lavori che si svolgono sia all'interno delle aule del Polo di Mantova del Politecnico di Milano, sia in altre Scuole di Architettura italiane. Il confronto con la storia rappresenta la traccia entro cui leggere i progetti di docenti e studenti, che hanno scelto come tema di ricerca una serie di centri storici italiani e europei.

L'insegnamento del progetto sarà invece il focus del convegno Per una Scuola di Architettura, che si svolgerà il 21 maggio alla Casa del Mantegna, con la partecipazione delle Scuole di Architettura di Venezia, Palermo, Roma, Bari e Porto.

Infine, nello spazio della Madonna della Vittoria, Peter Knaup mostrerà le sue straordinarie fotografie dell'opera di Gaudì (inaugurazione 8 maggio).

Il programma di Mantovarchitettura è inserito nel panorama di iniziative del "Sistema MantovaExpo 2015", progetto della Camera di Commercio di Mantova per la promozione delle eccellenze del territorio.

Appuntamento: Mantova, 5 - 25 maggio 2015
per le sedi e il programma degli eventi consulta il pieghevole

info e programmawww.mantovarchitettura.polimi.it


Mantova, Fondazione Cariplo, MIBACT- Archivio di Stato, Accademia Virgiliana, Palazzo Ducale, Amici di Palazzo te e dei Musei mantovani, Centro Internazionale d'Arte e di Cultura di Palazzo Te, Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Consulta Regionale Lombarda degli Ordini degli Architetti, Ordine degli Architetti di Mantova, Conservatorio di Mantova, con il contributo di Casabella, proviaggiArchitettura, Casalgrande Padana, Monte dei Paschi di Siena, Italcementi e la fondamentale collaborazione di STARC, Associazione studenti di architettura di Mantova.

pubblicato in data: