Picture of life, la professione del Fotografo come arte e riscatto sociale

In mostra al PAN gli scatti di ragazzi di aree ad alto degrado sociale

La ville e i terreni confiscati alla camorra e gli ex-ospedali psichiatrici sono i soggetti dei lavori fotografici di ragazzi provenienti da zone metropolitane ad alto degrado sociale e che si sono macchiati di reati penali. Le foto sono in mostra al PAN.

Napoli, 12 - 22 giugno 2015

mostre e convegni

Napoli, 12 - 22 giugno 2015

In mostra al PAN - il Palazzo delle Arti di Napoli, gli scatti realizzati da ragazzi provenienti da zone metropolitane ad alto degrado sociale e che si sono macchiati di reati penali, coinvolti nel laboratorio di fotografia del progetto "Picture of life", promosso da Manfrotto, azienda leader nel settore degli accessori professionali per la fotografia insieme all'associazione Jonathan Onlus e in collaborazione con il Centro Giustizia Minorile di Napoli.

Le immagini "catturano" ville e terreni confiscati ai boss di Casal di Principe oggi riconvertiti in centri di accoglienza e comunità. Tra i soggetti anche l'ex Ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi, oggi Polo Archivistico Sanitario dell'Asl NA 1 Centro e  l'Ospedale Psichiatrico Giudiziario Sant'Eframo attualmente occupato dal Collettivo Autorganizzato Universitario "Je so pazzo".

Picture of Life, nato a Napoli con l'Associazione Jonathan Onlus nel 2014 e successivamente replicato a Verona con l'Istituto Don Calabria, ha visto la partecipazione finora di 20 ragazzi provenienti da zone metropolitane ad alto degrado sociale. L'Azienda ha messo a disposizione dei ragazzi l'intera attrezzatura fotografica e le competenze di fotografi "Ambassador di Manfrotto" e ha realizzato un vero e proprio laboratorio di fotografia. PoL rappresenta inoltre un'occasione per un pieno reintegro nella collettività e per il recupero della propria identità e di un ruolo sociale basato su valori condivisi.

Picture of Life 2015, durato due mesi, è stato strutturato in sessioni teoriche e uscite pratiche per imparare a vivere la fotografia come un linguaggio in grado di raccontare una storia: dall'apprendimento delle tecniche di base fino allo studio di luci e ombre; dalla fotografia di studio a quella d'azione; dalla scelta dei materiali giusti per stampare alle modalità per presentare al meglio il proprio lavoro. Docenti dell'edizione 2015: Salvatore Esposito, Christian Patrick Ricci e Mirko Sotgiu, Ambassador di Manfrotto; partecipanti: i ragazzi inseriti nelle Comunità "Jonathan" e "Oliver" di Scisciano, Napoli, di età compresa tra i 14 e i 20 anni.

Il progetto si conclude con la mostra "Il cambiamento", allestita presso il Palazzo delle Arti di Napoli e in calendario fino a lunedì 22 giugno. Ogni scatto è accompagnato da didascalie, scritte dagli stessi autori, che aiutano il pubblico a interpretare il percorso fatto. Completano la mostra anche i lavori fatti nella prima edizione di PoL di Napoli e nella successiva esperienza di Verona.

Fotografi: Alberto C., Taieb D.A., Salvatore D.M., Giuseppe D.N., Michele M., Domenico N.
Allestimento: Manfrotto e Associazione Jonathan Onlus

Appuntamento: dal 12 al 22 giugno 2015 dalle 9.30 alle 19.30; la domenica dalle 9.30 alle 14.30.
PAN - Palazzo delle Arti di Napoli, Via dei Mille, 60 -  Napoli.

pubblicato in data:

vedi anche...
Picture of life, la professione del Fotografo come arte e riscatto sociale - In mostra al PAN gli scatti di ragazzi di aree ad alto degrado sociale

La ville e i terreni confiscati alla camorra e gli ex-ospedali psichiatrici sono i soggetti dei lavori fotografici di ragazzi provenienti da zone metropolitane ad alto degrado sociale e che si sono macchiati di reati penali. Le foto sono in mostra al PAN.

Napoli, 12 - 22 giugno 2015