Open House Jerusalem: la capitale israeliana apre le sue porte ai visitatori

Gerusalemme, visite dal 22 al 24 settembre 2016

Nell'ambito del progetto Open House Worldwide, iTravel Jerusalem e Interface Tourism Italy invitano, attraverso Open House Jerusalem, i turisti di tutto il mondo a scoprire le bellezze della capitale israeliana che, ormai da nove anni, apre periodicamente le sue porte al pubblico permettendo di lasciarsi esplorare.

Dal 22 al 24 settembre, infatti, Gerusalemme apre ai visitatori le porte dei suoi tesori architettonici più belli e affascinanti: dalle ville urbane alle sinagoghe, dagli edifici pubblici carichi di storia ai loft di design di più recente costruzione, dai giardini alle piazze, fino ad arrivare ai siti in costruzione che dimostrano l'attività del suo processo di espansione.

Le visite sono completamente gratuite e permettono al visitatore di conoscere gli aneddoti e i retroscena più curiosi che caratterizzano gli edifici ammirati. Delle guide d'eccezione, infatti, faranno da cicerone durante i tour: si tratterà dei proprietari delle abitazioni, degli architetti che le hanno realizzate e dei designer che hanno arredato le stanze degli edifici più significativi e importanti della città. 

Per scoprire quali sono i siti visitabili durante l'Open House Jerusalem e per prenotare la propria visita è sufficiente collegarsi sul sito internet www.batim.itraveljerusalem.com.

Il viaggio a Gerusalemme

Per poter approfittare pienamente dell'unicità dell'evento, il Tour Operator Gattinoni, con sede a Milano, propone un pacchetto di 4 giorni e 3 notti, con partenza tutti i giovedì e venerdì, a Gerusalemme. Quota di partecipazione: 590,00 euro.

Nel pacchetto sono inclusi il volo a/r da Milano, Roma e Venezia, la sistemazione in hotel (formula b&b), mezza giornata di visita guidata nella capitale, l'ingresso alla Città di Davide e la partecipazione alla Night Spectacular.

Open House Worldwide

Il progetto Open House nasce nel 1992 da un'idea della londinese Victoria Thorton, che propone di aprire le porte della capitale inglese ai visitatori desiderosi di conoscerne l'architettura e le bellezze nascoste. 

Da Londra, in poco tempo, l'iniziativa si espande ad altre città in ogni parte del mondo, toccando New York, Dublino, Helsinki, Oslo, Barcellona, Roma, Melbourne, Chicago, Atene, Gerusalemme, Milano e molte altre.

Il fenomeno oggi conta numerosi partner disposti ad aprire le proprie porte ai visitatori e pronti ad abbracciare il concetto che si trova alla base dell'evento: condividere le esperienze di buona architettura e di sviluppo edilizio.

Informazioni

Per informazioni sull'Open House Jerusalem, sulla città e sulle sue proposte è possibile consultare i siti internet www.batim.itraveljerusalem.com, www.interfacetourismgroup.com e www.itraveljerusalem.com o seguire la pagina Facebook di iTravel Jerusalem.

Per informazioni sul programma Open House Worldwide o per promuovere un nuovo sito dove organizzare l'evento è sufficiente collegarsi sul sito internet www.openhouseworldwide.org o scrivere una mail all'indirizzo nwells@openhouseworldwide.org

pubblicato in data: