Lanzarote e il Jardìn de Cactus protagonisti di tre eventi a Treviso

Treviso, 19 - 20 maggio 2017

Lanzarote e il suo Jardìn de Cactus, luogo selezionato dal Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2017 dalla Fondazione Benetton Studi e Ricerche, saranno protagonisti di tre appuntamenti in programma a Treviso venerdì 19 e sabato 20 maggio. Si tratta dell'inaugurazione della mostra sul luogo designato con un concerto di musica tradizionale delle isole Canarie, il seminario di approfondimento sul giardino nel suo contesto e la cerimonia del Premio.

Lanzarote, Guatiza, Jardín de Cactus | fotografia di Andrea Rizza Goldstein, dicembre 2016, per Fondazione Benetton Studi Ricerche-Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2017

Il Jardìn de Cactus

Il piccolo Jardìn de Cactus è stato inaugurato il 17 marzo 1990 a Guatiza, nel nord-est di Lanzarote, isola delle Canarie accanto al continente africano. Fa parte di una speciale costellazione di cave e crateri coltivati, a testimonianza del fatto che può esistere un fertile equilibrio tra natura e cultura. È per questo che il Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche ha deciso di concentrarsi sul giardino per la sua campagna di studio, cura e divulgazione della XVIII edizione del Premio Carlo Scarpa, iniziativa culturale annuale che si concentra su un luogo denso di valori di natura, memoria e invenzione.

Il Jardìn de Cactus è l'antica cava di Guatiza trasformata in giardino per mano dell'artista César Manrique (1919 - 1992), che ha lavorato sul suolo dell'isola con le modalità proprie della sua storia e dei suoi abitanti. La configurazione del giardino è quella dei terrazzamenti, che si distendono sulle superfici di terra vulcanica, affiancati ad elevate strutture in pietra per la protezione dal vento. In questo caso il terreno è stato adibito alla coltivazione di migliaia di cactus disposti con gusto teatrale. 

Su un'isola di vulcani, terreni sabbiosi e ricchi di cenere, privi di acqua e colpita dai secchi venti africani, il rapporto dell'uomo con il proprio ambiente matura in chiave di esercizio di resistenza. César Manrique ha saputo riconoscere il valore dei propri luoghi e attuare strumenti e pratiche capaci di sviluppare una certa coscienza sociale e politica in un posto che, fino a quel momento, era considerato povero e completamente privo di attrattiva. Il contributo dell'artista, sostenitore della lotta contro lo sfruttamento turistico dell'isola, vuole proporre un modello alternativo di vivere quegli ambienti, analizzando le questioni irrisolte nel rapporto tra conservazione e trasformazione del paesaggio. 

Partecipazione

La partecipazione agli eventi è libera e gratuita.

Per questioni organizzative è richiesto agli interessati al seminario del 20 maggio di segnalare la propria intenzione a partecipare attraverso il modulo disponibile sul sito internet www.fbsr.it o contattando la segreteria all'indirizzo email fbsr@fbsr.it

Programma

  • venerdì 19 maggio, ore 18
    Treviso, Fondazione Benetton Studi Ricerche, auditorium e spazi espositivi
    Incontro pubblico per l'inaugurazione della mostra documentaria e fotografica con concerto di musica tradizionale delle isole Canarie, con Benito Cabrera in quartetto (basso, timple, percussioni, chitarra).
  • sabato 20 maggio 2017, ore 9.30-13.30
    Treviso, Fondazione Benetton Studi Ricerche, auditorium
    Seminario pubblico di approfondimento sul luogo designato e il suo contesto
  • sabato 20 maggio, ore 17
    Treviso, Teatro Comunale Mario Del Monaco
    Cerimonia pubblica del Premio Carlo Scarpa

Appuntamento

venerdì 19 e sabato 20 maggio 2017 a Treviso

Per maggiori informazioni visitare www.fbsr.it.

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: