Firenze (e non solo) omaggia Vittorio Giorgini con una rassegna dedicata all'architetto

pubblicato il: - ultimo aggiornamento: 

Firenze, Baratti, Prato, Selinunte e Milano, 8 giugno - 5 ottobre 2017

Fondazione Architetti Firenze, B.A.Co. - Archivio Vittorio Giorgini, Ordine degli Architetti di Firenze, Comune di Firenze e Mus.e organizzano la rassegna Vittorio Giorgini Architetto (1926 - 2010), che animerà diversi spazi della città di Firenze e non solo per permettere al pubblico di riscoprire la figura dell'architetto e quello che i suoi studi e il suo lavoro hanno lasciato in eredità ai posteri.

L'evento prevede convegni, lecture, workshop e mostre che avranno luogo in diversi siti fiorentini e toscani e che punteranno i riflettori sulla Firenze degli anni Cinquanta e Sessanta della quale Giorgini è uno dei maggiori protagonisti. L'intenzione è quella di evidenziare e raccontare l'opera di Vittorio Giorgini per valorizzare questo personaggio di straordinaria importanza nell'evoluzione del linguaggio e della composizione spaziale per le generazioni future.


B.A.Co. - Archivio Vittorio Giorgini

La rassegna

La città di Firenze, la Toscana e l'Italia in generale intendono ricordare questa figura di grande spicco nel panorama dell'architettura italiana con una serie di eventi che, a partire dall'8 giugno 2017, animeranno diversi spazi, dalla Palazzina Reale, sede dell'Ordine e della Fondazione degli Architetti di Firenze, per arrivare a Baratti, città che ancora mostra i segni evidenti dell'operato di Giorgini. La rassegna vedrà il susseguirsi di incontri e testimonianze con architetti, critici dell'architettura e protagonisti della stagione di cui Giorgini fu protagonista, sia a Firenze che negli Stati Uniti, per comprendere fino a che punto si sono spinti i suoi studi e quali sono gli sviluppi delle sue pionieristiche ricerche nel presente.

La Palazzina Reale, fino alla fine di giugno, sarà sede di lectures di approfondimento sulla sua ricerca. L'Ordine degli Architetti, infatti, vuole ricordare una figura molto importante della cultura fiorentina degli anni '60 e lo fa riportando al centro del dibattito contemporaneo i temi della sua ricerca, ancora profondamente attuali. Le teorie spaziali di Vittorio Giorgini, derivanti dallo studio della natura e delle forze che la informano, sono l'espressione di un atteggiamento olistico che oggi viene sempre più spesso evocato per il futuro dell'architettura.

Il 16 giugno, inoltre, sarà inaugurata la mostra dedicata alla galleria Quadrante presso il Museo Novecento di Firenze. Durante il periodo di apertura dell'esposizione si susseguiranno incontri con artisti e curatori che conobbero Giorgini e collaborarono alla programmazione della galleria stessa. I visitatori avranno l'occasione di riscoprire questa eccezionale esperienza artistica in un appassionante racconto espositivo.

Il programma della manifestazione sarà arricchito da altre iniziative che intesseranno Palazzo della Triennale di Milano, il Centro per l'Arte Contemporanea Pecci di Prato, il Parco Archeologico di Baratti e Populonia e non solo.


Quadrante_Cagli_Foto F. Barsotti, Archivio Vittorio Giorgini


Quadrante_Foto F. Barsotti, Archivio Vittorio Giorgini

Vittorio Giorgini

Diventato famoso per il progetto di casa Saldarini a Baratti, nota anche come "Casa Balena", Giorgini aveva realizzato precedentemente, sempre a Baratti, "casa Esagono" e il singolare allestimento della galleria d'arte Quadrante a Firenze. L'opera era basata sullo studio delle forme della natura, a cui l'architetto ha dedicato ininterrottamente la sua attività dalla metà degli anni '5o in poi. In circa sessant'anni il suo interesse si è rivolto principalmente all'osservazione delle strutture naturali, da lui considerate come modelli capaci di fornire indicazioni utili alla definizione di nuove soluzioni progettuali.


Quadrante_Flora Wiechmann, Leonardo Savioli, Vittorio Giorgini_Foto Archivio Vittorio Giorgini

Partecipazione

La partecipazione agli eventi è gratuita.

Per l'acquisizione dei CFP è richiesta l'iscrizione ai vari appuntamenti attraverso il sito internet www.architettifirenze.it.

Crediti formativi professionali

Agli architetti che parteciperanno agli eventi in programma saranno riconosciuti crediti formativi professionali.

Appuntamento

8 giugno - 5 ottobre 2017
Firenze, Baratti, Prato, Selinunte e Milano

Per maggiori informazioni visitare www.architettifirenze.it, dove è possibile consultare il programma completo della rassegna.