CIAM 2019. Progettisti internazionali a Bergamo per il Congresso Internazionale di Architettura Moderna

Gonçalo Byrne, Nieto Sobejano, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Francisco Mangado, NL Architects e Bernard Tschumi

23 - 26 ottobre 2019

Bergamo si prepara ad accogliere - dal 23 al 26 ottobre 2019 - la seconda sessione del CIAM 2019 - Congresso Internazionale Architettura Moderna, quattro giornate di studio internazionali dedicate alla cura dell'uomo, della città e del paesaggio.

Le discussioni si fonderanno su cinque elementi fondamentali - norma, innovazione, recupero, economia e socialità - e si baseranno sui risultati delle due call, Grid Second Life e Forum Second Life, lanciate per selezionare i contributi progettuali e teorici che verranno presentati al Congresso.

Tramite Grid Second Life sono stati scelti i più interessanti progetti internazionali di riutilizzo e riqualificazione di edifici esistenti che hanno composto l'omonima piattaforma interattiva di analisi cristica ispirata alla griglia proposta da Le Corbusier e ASCORAL (il gruppo francese CIAM) per misurare criticamente i progetti in mostra al VII Congresso CIAM di Bergamo del 1949.

Mentre Forum Second Life ha selezionato percorsi di analisi, contributi teorici e casi studio riguardanti il miglioramento degli attuali rapporti tra uomo, società, città, architettura e paesaggio.

Le oltre 130 proposte ricevute nelle due call costituiscono la base del programma del CIAM bergamasco e permetteranno di elaborare nuove strategie per favorire lo sviluppo della società attraverso azioni di rinnovamento culturale, economico e infrastrutturale e innescare un grande processo di riqualificazione urbana in chiave sociale e civile.

I protagonisti

Molti sono i nomi di architetti di fama nazionale e internazionale che parteciperanno al Congresso, tra questi Gonçalo Byrne, Nieto Sobejano, Jose Morales e Juan González Mariscal, Gianluca Frediani, Lorent Salomon, Atelier Cube + Bonell i Gill, András Pálffy, Marc Barani, KAGAN Architectures, Carlos Arroyo, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Mgm Morales De Giles Architect, Juan Navarro Baldeweg, Francisco Mangado, NL Architects con XVW architectur, Bernard Tschumi Architects, Guillermo Vásquez Consuegra Arquitecto, Jianxiang He and Ying Jiang (O-office Architects).

Il programma

Il Congresso si apre mercoledì 23 ottobre la riunione plenaria nell'aula magna dell'ex Chiesa di Sant'Agostino che con il titolo "Eredità | Prospettive | Programmi" affronterà le tematiche norma, innovazione, recupero, economia e socialità.

Giovedì 24 e venerdì 25 ottobre la manica lunga dell'Accademia Carrara ospiterà le sessioni tematiche: due giornate dedicate al confronto e al dibattito, nelle quali si affronteranno le questioni della costruzione e della modificazione delle città nella prospettiva di un grande progetto partecipato di sistema.
I progetti saranno analizzati e classificati secondo criteri innovativi con l'ambizione di definire un approccio metodologico mirato all'intervento sul costruito capace di integrare valori ambientali, urbanistici, economici e finanziari.

Sabato 26 ottobre infine, a conclusione delle sessioni, verrà presentata la Carta di Bergamo. 

Programma completo

Evento promosso dall'Ordine degli Architetti PPC di Bergamo con il coordinamento scientifico dell'Università di Bergamo e del DASTU - Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano e il patrocinio di Consulta AL 

CIAM 2019
Ex Chiesa Sant'Agostino
Accademia Carrara, Bergamo
23 - 26 ottobre 2019
+ infowww.ciam2019.it

ott 23
ott 26

CIAM 2019. Progettisti internazionali a Bergamo per il Congresso Internazionale di Architettura Moderna Gonçalo Byrne, Nieto Sobejano, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Francisco Mangado, NL Architects e Bernard Tschumi
Bergamo, Ex Chiesa Sant’Agostino

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: