Paolo Pellegrin. Confini di umanità. In arrivo a Milano gli scatti del fotoreporter romano sulla convivenza nel mondo

mostra alla Triennale di Milano

Milano, 8 novembre - 1 dicembre 2019 | Inaugurazione giovedì 7 novembre 2019

Arriva alla Triennale di Milano - in occasione di Bookcity - la mostra "Paolo Pellegrin - Confini di umanità", una raccolta di 60 scatti, realizzata per la X edizione del festival Pistoia - Dialoghi sull'uomo, che documentano lo sforzo continuo ancora necessario per convivere in alcune parti del mondo.

Paolo Pellegrin, romano di nascita e londinese d'adozione, è riconosciuto come uno dei maggiori fotoreporter di guerra, membro effettivo dal 2005 della nota agenzia internazionale Magnum Photos ha collaborato con diverse testate giornalistiche quali Newsweek e New York Times magazine e ha ricevuto tra gli altri dieci World Press Photo, una Leica Medal of Excellence, un Olivier Rebbot Award, l'Hansel-Meith Preis, il Robert Capa Gold Medal Award e, nel 2006, il W. Eugene Smith Grant in Humanistic Photography.

La mostra, curata da Annalisa D'Angelo, mette insieme 60 fotografie riprese in Algeria, Egitto, Kurdistan, Palestina, Iraq e Usa, che sviluppano, spesso per sottrazione e opposizione, il tema dell'impervio percorso della convivenza oggi, conducendo il visitatore lungo i "confini dell'umanità".

A complemento del percorso espositivo verrà proiettato un montaggio di video realizzati da Paolo Pellegrin in America sulle linee razziali che ancora dividono gli Stati Uniti, confini invisibili ma ancor più insormontabili di quelli fisici.

"Ci sono due modi di comunicare: c'è un tipo di fotografia che si rivela completamente, è un'immagine che parla, dice cose forti e chiare, è molto leggibile, ma è un'indagine finita, è la versione dei fatti del fotografo - dichiara Pellegrin - L'altra, quella che mi interessa di più, è una fotografia non finita, dove chi guarda ha la possibilità di cominciare un proprio dialogo. È un invito: io ti porto in una direzione, ma il resto del viaggio lo fai tu".

A cura di Annalisa D'Angelo
Organizzata da Triennale Milano, Bookcity Milano, Pistoia - Dialoghi sull'uomo, Fondazione CRPT


Persone in fuga dalla Libia durante gli scontri tra ribelli e forze armate pro Gheddafi. Valico di frontiera di Ras Jdir nei pressi di Ben Gardane. Tunisia, 2011. © Paolo Pellegrin/Magnum Photos

PAOLO PELLEGRIN. CONFINI DI UMANITÀ
Triennale Milano
viale Alemagna 6, Milano
8 novembre - 1 dicembre 2019
Inaugurazione | giovedì 7 novembre 2019, ore 18.00

nov 08
dic 01

Paolo Pellegrin. Confini di umanità. In arrivo a Milano gli scatti del fotoreporter romano sulla convivenza nel mondo mostra alla Triennale di Milano
Triennale di Milano

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: