Nuove modalità ma una certezza: Open House Milano torna anche quest'anno

aperture fisiche, online, tour guidati e interviste ai protagonisti della città

Milano, sabato 10 e domenica 11 ottobre 2020

Si adatta al contesto attuale e ritorna anche quest'anno Open House Milano riformulando le consuete modalità organizzative e introducendo alcune novità che arricchiranno il programma di aperture fisiche con contenuti speciali e aperture digitali. 

Le date sono quelle del 10 e 11 ottobre, e sarà un occasione per celebrare la milanesità mettendo al centro i protagonisti di Milano, per un'edizione corale dove sarà possibile condividere esperienze e scoprire spazi privati ed esclusivi per restituire l'immagine della poliedrica scena culturale milanese.

Tra le novità di quest'anno vi è l'Open House World Wide Marathon, una 48 ore di aperture digitali che il 14 e 15 novembre coinvolgerà il network internazionale per rivivere il meglio di ogni singola edizione. 

Palazzina INA, foto courtesy of © Open House Milano

iniziativa realizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni e le attività Culturali, del Comune di Milano e dell'Ordine degli Architetti di Milano; con il contributo di Fondazione Cariplo e il sostegno di UniCredit SpA, e Attilio Todaro Immobiliare.

Il programma Open House Milano 2020

Le 25 aperture fisiche

Un'accurata selezione di 25 siti, dal centro alle periferie - suddivisa nei sestieri di Porta Orientale, Romana, Ticinese, Vercellina, Nuova e Comacina - permetterà di osservare da vicino la complessità di una città in trasformazione dai forti tratti distintivi.

Tra i luoghi:

  • Area Mind, il progetto in fase di realizzazione nell'area Expo
  • un progetto di uffici all'interno di Palazzo Montecatini di Giò Ponti, Palazzo Visconti
  • Casa Boschi di Stefano e Casa Lago con la mostra Living Women realizzata in collaborazione con Casa degli Artisti Milano

Vi saranno, inoltre, showroom d'autore e studi di architetti, complessi residenziali green e hotel storici e itinerari in esterna come il tour organizzato da Museolab che coinvolgerà zona Tortona e l'area che si estende dietro in Naviglio Grande per conoscere dal vivo alcune delle architetture postindustriali più rilevanti della città.

Le prenotazioni per i siti fisici
apriranno il giorno 5 ottobre sul
sito OHM

Aperture digitali

Il programma di aperture digitali coinvolgerà, invece, le case e gli studi privati, aperti con dirette social.

Tra i luoghi svelati, la casa studio del designer Antonio Aricò e quello della designer Serena Gonfalonieri.

Contenuti speciali

Il palinsesto di contenuti speciali coinvolgerà, attraverso una serie di interviste e approfondimenti, alcuni esponenti della scena creativa milanese che racconteranno le proprie esperienze professionali, i progetti e le curiosità.

Interiors e cantieri, studi e luoghi iconici della città, tutti gli appuntamenti avranno come quinta spazi esclusivi legati alle narrazioni di chi parla. 

Tra artisti, architetti, critici, curatori, galleristi, fotografi, professionisti nel campo del real estate vi saranno:

  • l'artista Edoardo Tresoldi racconterà gli spazi del suo studio
  • Elisa Poli, storica e critica dell'architettura, all'interno della galleria Massimo De Carlo (Corbellini -Wassermann),
  • Roberta Marracino (responsabile ESG Strategy e Impact Banking di Gruppo) racconterà UniCredit Tower
  • Francesco Maggiore (presidente della Fondazione Dioguardi) illustrerà l'esperienza del Cantiere Evento che ha coinvolto il Teatro Lirico
  • l'artista Francesco Jodice parlerà della trasformazione della città in relazione al progetto realizzato per il cantiere di Santa Giulia.

I contenuti saranno fruibili anche dopo lo svolgimento della manifestazione.

maggiori informazioni: openhousemilano.org

ott 10
ott 11

Nuove modalità ma una certezza: Open House Milano torna anche quest'anno aperture fisiche, online, tour guidati e interviste ai protagonisti della città
Milano

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: