La città è di tutti! Al Museo M9 una giornata di studi sulla pianificazione inclusiva

Translitera #02 | convegno organizzato da Ordine e Fondazione Architetti di Venezia | 6 Cfp

pubblicato il:

Mestre, mercoledì 30 novembre 2022 | 10-18.30

L'Ordine e la Fondazione degli Architetti PPC di Venezia, in partnership con M9 - Museo del '900, invitano professionisti, studenti e cittadinanza alla seconda edizione di Translitera, il ciclo di incontri dedicato alla rigenerazione urbana come motore per disegnare le città future.

L'obiettivo della giornata di studi - che si terrà mercoledì 30 novembre presso l'Auditorium Cesare De Michelis al Museo M9 - è quello di rappresentare, da punti di vista diversi, uno sguardo sulla città e sull'abitare che tenga conto del difficile periodo appena trascorso, con particolare riferimento alla qualità urbana e quello dello spazio pubblico.

Il convegno è aperto a professionisti, studenti e cittadinanza e mira a porre le basi per una pianificazione inclusiva - che consideri le differenze di bisogni e necessità di tutte le categorie, protette e non - contribuendo a migliorare la vita quotidiana di tutte le persone che la abitano. Attraverso una pratica basata sull'ascolto e la comprensione, sull'analisi attenta dei flussi e delle richieste implicite dei luoghi, è necessario riscrivere la città, secondo appunto il principio della "translitterazione" a cui si ispira il ciclo di incontri, sulla base di nuovi principi, funzioni e dunque comportamenti.

Gli ospiti si alterneranno sul tema dell'urbanistica, analizzando in maniera trasversale il modo in cui la pianificazione urbana, i cambiamenti sociali, demografici e tecnologici abbiano il compito di rendere le città più eque, aperte, inclusive e sostenibili.

Tra i tanti, interverranno Tiziana Plebani, storica e scrittrice, con l'intervento Un posto dove stare tratto dal suo omonimo romanzo in cui le storie dei protagonisti si intrecciano sullo sfondo di una Venezia in trasformazione; Marisa Fantin, urbanista, con La Città è un bene comune secondo cui la città deve intendersi come formazione sociale, luogo di vita delle comunità che devono essere considerate come centro del progetto. E ancora, Ezio Manzini, docente e studioso di design per la sostenibilità con La città dell'abitare collaborativo. Innovazione sociale e nuovi sistemi di prossimità, Margherita Manfra, fondatrice del collettivo di architetti Orizzontale, con Costruire lo spazio comune che illustrerà le pratiche di progettazione partecipata e transdisciplinare, Pierfrancesco Maran, Assessore alla Casa e Piano Quartieri del Comune di Milano con le Città visibili. Dove inizia il cambiamento del Paese. Illustrerà come Progettare con la gente, per la gente: esperienze di rigenerazione urbana del Rione Sanità Nicola Flora Docente DiARC, Università di Napoli Federico II.

Chiuderà i lavori Luca Molinari, Direttore Scientifico M9 - Museo del '900 di Venezia Mestre - con Le case che siamo, le case che saremo, una riflessione sull'abitare contemporaneo che parte dalla casa come elemento fondante che ci protegge e ci rappresenta. 

Programma in dettaglio

Crediti formativi

Il convegno se fruito integralmente da diritto a 6 Cfp riconosciuti dal CNAPPC. 
La partecipazione è gratuita.

Iscrizione obbligatoria
- registrazione architetti QUI
- non iscritti all'Albo QUI

TRANSLITERA #02
La città è di tutti! 
mercoledì 30 novembre 2022 | 10.30 - 18.30

Museo M9 - Museo del '900 di Venezia Mestre
Auditorium Cesare De Michelis

comitato organizzatore: Arch. Alberta Baldin, Arch. Roberto Beraldo, Arch. Lara Bortoletto, Arch. Valentina Fanti, Arch. Gaetano Giuliano, Dott. Livio Karrer, Arch. PhD. Mattia Marzaro, Arch. Stefania Minoia, Dott.ssa Silvia Pellizzeri, Pian. Andrea Rumor, Arch. Simone Sfriso.

Orizzontale | Prossima Apertura Aprilia | foto © Alessandro Vitali