Architettura come evento

incontro

Firenze, 19 marzo 2005, ore 11.00

Sarà Bernard Tschumi ad aprire il ciclo di incontri per la stagione 2005 dell'Osservatorio sull’Architettura, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Targetti con il contributo dell’Assessorato all’Urbanistica del Comune di Firenze.

Esponente di primo piano dell'avanguardia architettonica internazionale, Tschumi rappresenta con i suoi costrutti teorici e con le sue opere un punto di riferimento.

Dai suoi primi progetti giovanili di matrice radicale fino alla consacrazione internazionale con la realizzazione del Parco della Villette a Parigi alla fine degli Anni Ottanta; dai progetti francesi di Rouen alle opere recenti per l’ampliamento della Columbia University a New York e il Campus di Miami, fino ad arrivare agli ultimi importanti concorsi internazionali vinti per il nuovo museo dell’Acropoli ad Atene, il Museo d’arte Moderna di San Paolo e il Museo d’arte africana di New York Tschumi si è sempre confermato come una delle personalità più innovative dell’architettura contemporanea.

L'incontro-evento, curato da Pino Brugellis e Giovanni Damiani, si svolgerà sotto forma di intervista e  ripercorrerà attraverso le tappe più significative delle esperienze del maestro svizzero il complesso panorama che ha caratterizzato l’architettura dagli Anni Sessanta ai nostri giorni.

L’incontro-evento, sarà anche l’occasione per presentare "Architettura e disgiunzione" (Edizioni Pendragon), traduzione in italiano di "Architecture and Disjunction", un vero best seller scritto da Tschumi nel '96 e ormai  divenuto un classico della letteratura architettonica.

Presentazione dell'evento (formato PDF)

pubblicato in data: