700 occasioni per fare cultura

24 febbraio al 2 aprile 2006

il Fondo Edifici di Culto, promuove una serie di iniziative per far conoscere il proprio inestimabile patrimonio artistico e architettonico: oltre 700 edifici di culto, distribuiti su tutto il territorio nazionale e contenenti opere di straordinario valore.

Il progetto prevede la valorizzazione delle Chiese, attraverso specifiche azioni di visibilità: dall'allestimento di una Mostra itinerante a Roma, Bari ed in altre città italiane, alle giornate nazionali - sabato 25 e domenica 26 febbraio - con visite guidate e letture di testi sacri negli edifici di culto più rappresentativi.

L'iniziativa prende avvio con la Mostra "Il patrimonio artistico del Fondo Edifici di Culto: la Gioielleria di Dio" - con opere di inestimabile pregio, tra pitture, sculture e oggetti sacri - curata dalla Direzione Centrale del F.E.C. in collaborazione con la Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico del Lazio.

Tra le opere in Mostra alcuni capolavori del Bernini, come il ciborio dell'altare maggiore della Chiesa romana dei Santi Domenico e Sisto ed il Busto del Salvatore, dalla Basilica di San Sebastiano Fuori le Mura di Roma, esposto per la prima volta dopo il restauro. Il Polittico di Paolo Veneziano, proveniente dalla Chiesa di San Giacomo Maggiore di Bologna, e ancora: il Crocifisso di Van Dyck della Chiesa di San Marcello al Corso di Roma, anch'esso recentemente restaurato, il San Giovanni Battista di Guido Reni dalla Chiesa di San Michele Arcangelo di Ottaviano. Ospiti della Mostra anche importanti tele del Caravaggio: San Francesco in meditazione dalla Chiesa di San Pietro Apostolo di Carpineto Romano, il gemello esemplare della Chiesa di Santa Maria della Concezione ai Cappuccini di Roma e la Decapitazione di Sant'Agapito, opera originariamente collocata nella Chiesa di Sant'Antonio Abate di Palestrina.

La Mostra si inaugura il 24 febbraio a Roma nell'Antica Sacrestia dell'Abbazia di Santa Croce in Gerusalemme, alla presenza del Ministro dell'Interno Giuseppe Pisanu. L'esposizione romana, promossa da Lottomatica-Gioco del Lotto resterà aperta fino al 19 marzo.

Dal 27 marzo fino al 2 aprile la Mostra sarà allestita presso il Palazzo del Governo di Bari, sede della Prefettura, grazie al contributo del gruppo Energia S.p.a..

Presso le sedi espositive, aperte tutti i giorni (h 9-13, 14-19) con ingresso gratuito, sarà a disposizione il catalogo a colori.

Nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 febbraio gli edifici di culto di proprietà del F.E.C. saranno aperti al pubblico (h 10-18) con la distribuzione di materiale informativo sulle Chiese.

Nelle stesse giornate, in 30 Chiese, scelte per l?eccellenza artistica e architettonica, verranno effettuate visite guidate gratuite, organizzate in collaborazione con gli Istituti d?Arte e le Facoltà a indirizzo storico-artistico delle Università locali con in omaggio pubblicazioni culturali.

In occasione dell'inaugurazione delle Mostra di Roma sarà emesso uno speciale annullo dalle poste italiane per celebrare l'importanza dell'evento.

Obiettivo dell'iniziativa è avvicinare il grande pubblico degli appassionati d'arte, ma non solo, al patrimonio del F.E.C.: alle Chiese, talvolta poco note, ma comunque ricche di opere d'arte e capolavori, che possiamo considerare "icone" dell'identità e delle radici culturali del nostro Paese.

Le Giornate del F.E.C. sono rese possibili grazie al contributo di Anas, Cariprato, Endesa, Energia, Fiat, Lottomatica-Gioco del Lotto, Gruppo Editoriale L'Espresso, Poste Italiane.

 

Per informazioni: 02-45473068 e  www.legiornatedelfec.com

pubblicato in data: