Design for All. Un processo progettuale per una città accessibile

convegno

Vicenza, 28 Aprile 2006 alle ore 16.30

IIDD Istituto Italiano per il Design e la Disabilità, organizza, in occasione dell'Assemblea Annuale dei Soci un Convegno dal titolo: "Design for All. Un processo progettuale per una città accessibile" che si terrà a Vicenza il 28 Aprile 2006 alle ore 16.30 presso la Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino, Corso Palladio 98.

Design for All significa pensare agli utenti finali del prodotto che scaturisce dal progetto, sia esso un oggetto di design, un’architettura, uno spazio urbano.

Significa anche progettare per tutti noi in transitorie o definitive condizioni della nostra vita.

Siamo stati, siamo, o saremo bambini, anziani, donne incinta, disabili permanenti o temporanei, stranieri. Design for All significa porre attenzione e consapevolezza nel progetto per migliorare la qualità della vita.

A scala urbana sorge l'esempio di Barcellona che ha fatto del tema della città accessibile una ricchezza, incrementando così il numero di visitatori da tutto il mondo.

Il convegno non vuole fornire soluzioni, ma presentare un processo progettuale innescato secondo un approccio teorico innovativo in Italia, calato su un’occasione concreta, che raccoglie e mette a confronto professionisti diversamente qualificati.

L'IIDD promuove la cultura del Design for All sensibilizzando i professionisti sin dalla loro formazione universitaria.

Collabora tra gli altri con l’IUAV, il Politecnico di Milano, l’Università di Padova, il Politecnico di Torino, l’istituto Europeo del Design di Torino.

L’IIDD partecipa come figura di affiancamento culturale sul Design for All ad un’iniziativa che vede coinvolti il Comune di Merano e la Marazzi Ceramiche.

Il progetto rientra in un più vasto intervento sull’accessibilità di Merano, città turistica che si prepara ad accogliere visitatori di diverse provenienze ed esigenze, non solo giovani, ma famiglie con bambini, anziani e persone con problemi fisici. Giovando agli uni, le soluzioni adottate sono di utilità agli altri, con tutti i vantaggi e, naturalmente, gli inevitabili compromessi del caso. In particolare si è creata un’integrazione secondo una medesima filosofia tra due progetti distinti: il miglioramento del servizio di trasporto pubblico e lo studio di percorsi tattili per non vedenti ed ipovedenti, per cui la Marazzi ha istituito un laboratorio ad hoc.

 

INVITO

 

Sito web IIDD www.iidd.it

pubblicato in data: