Progettare la Città Ecologica. Il laboratorio Urbano di Paolo Soleri

mostra/workshop

pubblicato il:

Napoli, 17 novembre 2006 – 5 gennaio 2007

mostra: Napoli, Chiesa di Santa Maria dell'Incoronata
Via Medina, 19

workshop: Napoli, Chiesa dei Santi Demetrio e Bonifacio
Piazzetta Teodoro Monticelli

L'Istituto Nazionale per la Grafica con la Soprintendenza per i BAPPASAE di Napoli e provincia e il Dipartimento di Progettazione Architettonica e Ambientale della Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II" promuovono una mostra e un workshop universitario di progettazione urbana in linea con le problematiche sullo sviluppo della città sostenibile.

Nello spirito del laboratorio urbano aperto alla partecipazione degli studenti-architetti, cui Soleri ha conferito concretezza nell'insediamento di Cosanti (1961) e poi, più ampiamente, in quello di Arcosanti (dal 1970), il programma del workshop universitario (due sezioni coordinate rispettivamente da Aldo Loris Rossi e da Marco Felici) individua un'area del territorio napoletano sulla quale sperimentare inedite soluzioni urbane con la realizzazione di modelli virtuali, sia plastici che computerizzati.

Lo scenario-obiettivo del workshop è il miglioramento delle condizioni ambientali, l'incremento dello sviluppo socio-economico e l'addensamento della rete di connessioni umane (comunicazioni, trasporti).

 

La sezione espositiva presso la Chiesa dell'Incoronata si avvale del supporto multimediale per proporre una nutrita documentazione che va dalla produzione grafica, alle realizzazioni architettoniche, alle peculiari tecniche costruttive (earthcasting, silt) di Paolo Soleri. Particolarmente interessante la sezione dei video-documentari, parte dei quali consistenti in una scelta di brani degli anni Settanta e Ottanta ritrovati negli archivi della Rai. Una sintetica rassegna d'immagini ripercorre inoltre la mostra romana, dalla quale provengono le cinque splendide campane bronzee, che Soleri ha realizzato come parte di una scultura in cemento e bronzo per l'area antistante l'eccezionale Fabbrica di Ceramica Artistica Solimene (1950-54), a Vietri sul Mare, in Costiera Amalfitana, recentemente dichiarata d'interesse storico-architettonico ai sensi del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio e, fino ad oggi, unico progetto del maestro realizzato in Italia.

 

Il maestro Paolo Soleri prenderà parte all'inaugurazione dell'evento il giorno 17 novembre e a un incontro con gli studenti il successivo lunedì 20.

 


 

Paolo Soleri. Nato a Torino nel 1919, laureatosi al Politecnico e allievo di Frank Lloyd Wright a Taliesin West in Arizona, dopo aver lasciato in Italia un unico capolavoro, ovvero la Fabbrica di Ceramica Artistica Solimene a Vietri sul Mare in Costiera Amalfitana, dal 1955 si è definitivamente stabilito nel deserto dell'Arizona avviando i laboratori urbani di Cosanti (Phoenix) e Arcosanti (a metà strada tra Phoenix e il Grand Canyon) con l'intento di sperimentare i principi di un'architettura in armonia con uomo e ambiente.

Contestualmente a tali esperienze, con spirito di coerenza ideologica e grande tensione creativa, Soleri ha elaborato teorie urbane di eccezionale attualità, mettendo a punto fin dal 1970 il concetto di Arcologia (architettura + ecologia). In tale visione insediativa sono fondamentali i principi di compattezza, miniaturizzazione, densità, risparmio del territorio, uso delle fonti d'energia rinnovabile, riciclaggio, nonché qualità estetica per la creazione di una neonatura a dimensione umana.

Di straordinario interesse è la produzione grafica del maestro, dotata di autonoma valenza artistica. Si tratta di migliaia di pezzi di vario formato, molti dei quali eseguiti a mano libera su lunghi rotoli di carta da spolvero (scrolls), con effetti di grande impatto figurale (dagli 8 ai 52 metri). In essa è indagato e sviluppato il tema dell'habitat umano, tanto negli spazi planetari che in quelli interstellari.

Paolo Soleri ha ricevuto in Italia vari riconoscimenti. Tra gli altri il Leone d'Oro alla Carriera (17 giugno 2000) in occasione della 7° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia Less Aesthetic More Ethics; la pubblicazione del nutrito volume monografico d'Antonietta Iolanda Lima (Jaca Book, 2000) e altri volumi sugli scritti teorici; il Premio Solare Europeo in Campidoglio a Roma 26/10/2001. Nel 2005 si è tenuta a Roma la prima grande mostra antologica dal titolo Paolo Soleri. Etica e Invenzione Urbana (catalogo Palombi/Jaca Book).

Per ulteriori informazioni si consiglia la consultazione del sito www.arcosanti.org

 


 

 

Chiesa di Santa Maria dell'Incoronata
Ingresso gratuito
Orari: 10.00 – 19.00 (chiuso domenica)
Periodo espositivo: 17 novembre 2006 - 7 gennaio 2007
Inaugurazione: venerdì 17 novembre 2006, ore 17.30

Chiusure straordinarie 25-26 dicembre; 1 gennaio